30 ottobre 2009

Alfa Romeo 164 -da "Automobile" la rivista soci ACI di ottobre 2009 -

Dalla rivista dei soci ACI di ottobre 2009,AUTOMOBILE,abbiamo il piacere di poter condividere uno stupendo articolo che riguarda quella che certi dicono essere l'ultima Alfa Romeo di progettazione "Alfa":la 164,indimenticata ammiraglia ancora oggi non degnamente sostituita a detta di molti esperti...





Link disponibile direttamente in PDF: CLICCATE QUI

26 ottobre 2009

Auto e Moto d'Epoca - Padova - ed. 2009

E'con immenso piacere ed orgoglio aver percorso le file di questa grandissima manifestazione per noi di Stile Alfa Romeo:l'attesissima fiera di Auto e Moto d'Epoca, anche quest'anno ha saputo essere all'altezza delle aspettive previste,in special modo per noi appassionati alfisti,in quanto di stand e materiale dedicato alla Casa del Biscione ce n'era eccome..per non parlare delle offerte dei privati...insomma,si è trattato veramente di un evento coi fiocchi da incorniciare!!




La delegazione di Stile Alfa Romeo presente nella giornata di domenica 25 era composta dai seguenti "Eroi della domenica":

- il Duca/Rudy;
- la Duchessa/Gabry;
- Robi2000TS/Roby;
- Lorenzo;

..da Trieste,partiti alle 7.00,come equipaggio a bordo del glorioso 146ti mentre..

- Lancelot156;
- Alfa147/GT;
- Dennis;

..da Pocenia,come equipaggio a bordo dell'incrociatore 156 GTA...Punto d'incontro designato?Ma naturalmente l'area di servizio di Calstorta:giusto il tempo di consumare una frugale colazione e con un Mario/Omega Supreme a bordo della sua 159 SportWagon già nei pressi di Vicenza,non si poteva che rompere gli indugi e via....pronti a partire verso l'agognata meta finale:Padova!!



Una volta arrivati,alle 9.20 circa, giusto il tempo di una adempiere al rituale della coda agli sportelli delle biglietterie,per finalmente varcare quella magica soglia che ci eleva da "semplici" appassionati a tante piccole Alice..letteralmente nel Paese delle Meraviglie!!





Subito davanti ai nostri occhi si dipanano emozioni senza tempo,che soltato,o spesso solo,la lucida carta patinata dei libri o delle testate specializzate,sono in grado di mostrarci.Come le rarissime Fiat X1/9 Car,disposte all'interno dello stand presidiato dal loro club...





Ma il Cuore Sportivo ci guida subito,dove già troviamo Mario a rivangare ricordi e trascorsi,presso lo stand degli amici del Registro Italiano Giulia:un esempio per serietà ed organizzazione nel corso di questi anni per gli amanti di questo modello e delle sue derivate come Gt e Spider.



Far parte di questo club,per gli appassionati del modello,aggiunge moltissimi vantaggi fra cui una recentissima confederazione ASI oppure la consultazione,presso la nuova sede sociale a Milano,della biblioteca storica e tecnica della Giulia stessa.



Una volta salutati gli amici del Registro Italiano Giulia, siamo transitati davanti allo stand del Lamborghini Club Italia,unico club esistente in Italia con rapporti di collaborazione diretta con la casa madre.



Presenti nello stand due splendidi esemplari di Miura,che letteralmente hanno mozzato il fiato..



Come anche questo stupendo esemplare di Diablo che..



..reca sulla "lambo door" questa divertentissima decalcomania!



Veramente una goliardata d'elitè,di alta classe che ha catturato piu' di qualche sorriso fra i presenti!Ma d'altronde proprio la casa del Toro è una delle poche che se l'e' sempre potuta giocare,eccome,con quella del blasonato Cavallino Rampante..il tono goliardico nulla toglie alla serietà del club,la cui attività si svolge in 5/6 meeting all'anno sia in Italia che all'estero.

Subito dopo entriamo nell'immenso padiglione adibito ad accogliere l'area di vendita degli espositori del modellissmo, dedicato ovviamente al tema della manifestazione. Una distesa immensa,una superficie di vendita senza precedenti si dispiega davanti ai nostri occhi..





Ovviamente erano disponibili tutti i marchi,tutte le case,tutti gli esemplari possibili ed immaginabili per disciplina e relativa versione..noi Alfisti, come le falene che son attratte dalla luce che solitaria brilla nella notte,cosi' piacevolmente siam rapiti da tutte le splendide miniature esposte..



Un'infinità di modellini e di riproduzione che appagano solamente a vedersi,cosi' fieramente esposti..





Per non parlare del campionario riservato alla F1..



Ma ci sono ancora mille meraviglie da vedere e,nonostante non volessimo piu' uscire da questo padiglione,il nostro interesse è distolto nientechepodimeno dallo stand ufficiale dell'Alfa Romeo, presente e visibile nel padiglione adiacente..





Lo stand,veramente imponente per maestosità ed organizzazione è diviso in piu' aree: possiamo iniziare da quella dedicata al ricordare e rinverdire i fasti di quella che è una delle poche case automobilistiche al mondo, a potersi vantare di costruire auto da corsa da piu' di 100 anni. La dettagliata sezione audiovisiva,dotata di maxischermo,permette a tutti di rivedere i successi nel mondo delle corse ma anche ricordare i modelli che piu' hanno reso celebre la Casa del Biscione..



Leggendari poi gli esemplari esposti quest'anno:non abbiamo che l'imbarazzo della scelta dal quale iniziare,ma rompiamo gli indugi con la 155 V6 Ti del 1993 di Larini che sbaraglia la concorrenza teutonica nel DTM (Deutsche Touren-wagen Meistershaft), conquistando l'ambito e prestigioso campionato..



Soluzioni d'avanguardia che letteralmente presero di sorpresa i piu' accreditati ingegneri tedeschi che non ne venirono a capo immediatamente:celebre il ribaltamento di 180 gradi del V6..





Ma di automobili che han vinto campionati del mondo,non ce ne sono solo nel DTM nel palmares Alfa Romeo,ma anche in quello Marche del 1975:la leggendaria 33TT12..







..e se di leggenda vogliam parlare allora facciamolo dai toni ancora piu' altisonanti, come solo Alfa Romeo sa e puo' fare..come la 159 del 1951 guidata da Fangio: Alfa Romeo,col suo caratteristico Quadrifoglio Verde è sul tetto del mondo in entrambe le prime DUE EDIZIONI DEL CAMPIONATO DI F1!!





..per non parlare della P2 di Brilli Peri,quando nel 1925 sul circuito di Monza, l'ultimo tempio della velocità ancora in essere oggi, si aggiudico' nel primo campionato mondiale corse automobilistiche: proprio a tale occasione si deve il contornar d'alloro lo stemma della Casa,per molti e molti anni..



E passiamo,con un viaggio nel tempo alla Giulia Sprint GTA del 1965, serial winner nella categoria turismo..



E giu' ancora ad immergerci nella mitica Targa Florio del 1923,ovviamente vinta, da Ugo Sivocci alla guida della RL TF..



Alfa Romeo ha portato al debutto assoluto sul palcoscenico nazionale,dopo averla appena presentata a Francoforte,la stupenda MiTo in allestimento Quadrifoglio Verde con l'esclusiva tecnologia MultiAir,che eleva la potenza del 1.4 Turbo a ben 170 CV, ma allo stesso tempo già in regola con le imminenti normative Euro5.



Massimo piacere di guida,sancito anche da un eccezionale rapporto peso/potenza di 6,7 KG/CV e da una potenza specifica di 124 Cv/lt..



Numeri da record,in quanto sono valori mai riscontrati su nessun'altro modello della Casa del Biscione.



Come non immortalare nella memoria lo splendido esemplare di 8C Spider, di color rosso che ha rubato di continuo l'attenzione dei presenti..



La permanenza allo stand Alfa Romeo ci permette di poter parlare ed intrattenerci con alti esponenti del Riar, il Registro Italiano Alfa Romeo e di toccare con mano il loro impegno, passione e dedizione che ogni giorno mettono in atto per portare avanti la tradizione della Casa,accostandosi anche e soprattutto ai giovani,per quel ricambio generazionale necessario di appassionati.



Ricordiamoci che si tratta di un'associazione assolutamente no-profit,che sin dal 1962 ha sede ad Arese,presso l'Automobilismo Storico con Soci in tutto il mondo:farne parte è un orgoglio che le testimonianze degli appassionati nell'ambito di raduni ed eventi a cui presenziano, non possono che confermare.

Esattamente di fronte lo stand Alfa Romeo non poteva passare inosservato quello del Zagato Car Club con splendidi esemplari esposti..



Da sottolineare la presenza anche del Registro Italiano Fiat..



con uno stand di tutto rispetto,che presentava delle glorie del passato indimenticate..









Il nostro viaggio all'interno del comprensorio della fiera continua all'insegna del continuo piacevole incontro di vere e proprie leggende che hanno scritto le pagine dell'automobilismo mondiale del passato..

..come il Mercedes 300SL Club..



..il Club Storico Peugeot Italia..



..l'MG Car Club d'Italia - Registro Italiano MG..



..o il Mercedes Benz 190SL Club Italia..



Imponente struttura dei tre registri Porsche presenti in Italia,e riconosciuti dalla casa:tutti e tre,come da tradizione,riuniti in unico stand..



- Registro Italiano Porsche 356 (dal 1982 a Parma)
- Registro Italiano Porsche 911 e 912 (dal 2005)
- Registro Italiani VW Porsche 914 (dal 1986 a Roma)



Per noi Alfisti la fiera è stato un continuo sussegguirsi di emozioni e tuffi nel passato,in quanto di splendidi esemplari l'area ne era letteralmente intrisa..anzi leggende da copertina..

















Ed in ultimo...ciò che fu l'inizio...?



..sembrerebbe proprio di si cio' che questa DARRACQ del 1906 volesse suggerirci..!!

Vi inviatiamo a sfogliare l'album fotografico che abbiamo realizzato,in quanto ognuno di voi troverà sicuramente la sua propria dimensione ed interesse in questo enorme campionario,che veramente ha saputo offrire attrattive ben piu' lusinghiere e
piacevoli di altre manifestazioni..e ci si rivede l'anno prossimo dal 22 al 24 ottobre 2010,con la prossima edizione!




Per continuare la discussione nel nostro forum qui:
http://stilealfaromeo.forumfree.net/?t=43226886

PhotoAlbum: http://picasaweb.google.it/stilealfaromeo2/Evento11FieraAutoEMotoDEpoca?feat=directlink


SlideShow:



ThumbNail:

Evento 11 - Fiera Auto e Moto d'Epoca

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required