25 ottobre 2011

PRANZO DEL PORDENONESE - SEDRANO (PN) - Domenica 16 ottobre

Come discusso nella scorso pranzo del 28 agosto 2011 a Treviso,organizzato dagli strepitosi Tony & Manuel si è deciso di organizzare pure un pranzo nella provincia di Pordenone:un giusto momento di ritrovo in relax,ben diverso dal "raduno" che per noi ha un significato profondamente diverso ed un piccolo tributo per tutta l'energia che i nostri ragazzi di Pordenone ci mettono nel portar alto lo stendardo dell'Anonima di evento in evento..



Il fido David si è prodigato,assieme alla favolosa Diana,di organizzare questo pranzo: nel Pordenonese,questo è stato il 1° ritrovo ufficiale del nostro club ed è stato tributato da una buona affluenza sia dei Soci che dei Simpatizzanti di zona, a ridosso del Veneto. D'altronde la curiosità,lo spargere la voce, il passaparola ha fatto giungere equipaggi non solo prettamente locali,ma anche dal vicino Trevigiano!

E' veramente una grandissima soddisfazione,questa, che gli Appassionati di zona ci hanno saputo riservare:la volontà di entrar in contatto con un modo di vivere Alfa Romeo non vincolato a logiche commerciali di facciata, con un club le cui radici affondano negli stessi valori del RIAR,di cui Stile Alfa Romeo fa parte, e tutti gli indiscussi vantaggi che cio' comporta.

Il percorso,o meglio "spostamento" è stato interamente curato ed organizzato maniacalmente dal nostro David,compreso il punto di accoglienza iniziale..



..mentre la favolosa Diana ha smosso mari e monti per farci consumare l'aspetto conviviale da veri Re e Regine presso il Ristorante "Stella":un ottimo locale, dove abbiamo veramente consumato solo che piaceri della tavola!



Ma andiamo con ordine,ne vale la pena,no?;-)
Le Alfa Romeo dei partecipanti non si sono affatto,fatte desiderare,anzi...



Gli "Eroi della Domenica" presenti oggi sono stati parecchi:

- Duca & Duchessa;
- MarlboroMan76 e Genny;
- Darione;
- Tony,Manuel e Moris;
- Marco & Diana;
- David & Martina;



- Antonella & Family;
- Michele + Fabio;
- Cris & Samy + Lilly ed il piccolo Andrea;
- Antoine e la sua Lady;
- Marco & Diana;
- Andrea;
- Franco & Lady;



Il punto di ritrovo designato è stato presso il bar "AGLI ANGELI" in piazza 4 Novembre a BAGNAROLA (SESTO AL REGHENA -PN),e Giove Pluvio,ovviamente com'e' di regola con Stile Alfa Romeo questa stagione, ha saputo regalare un'ottima giornata di sole..fredda ma molto bella!



I nostri ragazzi si sono ritrovati puntualissimi per veramente farsi una bella colazione in tutta tranquillità,relax e pace dopo le ultimissime ingenti fatiche di "ottobre rosso":un mese ricchissimo di eventi,anche da noi organizzati, che veramente ci ha messo alla dura prova e ci ha visto impegnati su vari fronti, aree e zone della regione e non solo.



Una maniera quindi per diffondere l'Alfismo,quello vero,disinteressato e sano, in ogni dove e come,ma con grande goliardia e divertimento..



Dopo aver amabilmente chiaccherato,arriva il classico momente del "debriefing" che anticipa la partenza,previa distribuzione dell'ovvio portanumeri:eh si..perchè chi ci vedrà passare dovrà sapere che facciam parte di un corteo "Stile Alfa Romeo" mica per caso,eh! ;-)



Nel topico momento della partenza,abbbiamo avuto la possibilità di schierarci in fila indiana sotto lo splendido campanile di BAGNAROLA,posto di fronte alla Chiesa del paese..



..è stato molto bello partire sotto il curioso sguardo dei passanti che hanno accolto con gioia e spirito positivo questa iniziativa ufficiale Alfista e cosi', che il viaggio inizi..!!

Non abbiamo apposto cartelli o agevolato la chiusura degli incroci che siamo andati ad affrontare,in quanto non ce n'e' stato veramente bisogno:MAI NESSUNO,nemmeno UN SINGOLO PARTECIPANTE s'e' perso e/o allontanato dal corteo di Alfa Romeo..



..e di paesi ed incroci ne abbiamo attraversato:l'esperienza sin qui accumulata ci ha permesso con dei piccolissimi e semplici accorgimenti di tener ben unita e salda la carovana,l'"Invicibile Armada Alfista" di questa domenica per ogni dove che abbiam solcato..



..abbiamo attraversato dei favolosi centri storici sotto il sorriso e gli applausi degli astanti cittadini,davvero divertiti nel vederci passare..



..ma non abbiamo attraversato solo centri storici ma pure splendide statali in mezzo a bucolici paesaggi che il finire di questa stagione,coi suoi colori,ha saputo regalarci!

L'arrivo presso il Ristorante Stella, a Sedrano, è stato divertentissimo:un tragitto fatto "all'Alfista maniera",interpretato con "Stile"..;-)



I nostri ragazzi,appena dispotisi nell'ampio parcheggio del locale,hanno ancora di piu' iniziato a divertirsi..il feeling reciproco coi "nuovi elementi" era scoppiato come una benevola epidemia..il VIRUS ALFA era nuovamente esploso!!;-)



Sotto l'egida del nome del nostro Club abbiamo visto oggi nascere nuove amicizie, brillare nuove stelle, crescere personalità oltre ogni limite...



Motori e personalità,Cuore e Acciaio,Emozioni e Prestazioni:questi binomi sono di casa quando si è Alfisti e oggi sono trasudati da ogni poro della pelle e da ogni guarnizione di testa..



Rinunciamo a scrivere asettiche recensioni dove si parla di numeri di telaio,di anni di immatricolazione e di codice colore carrozzeria:lasciamole a chi emozione non puo' descrivere,in quanto non vissuta sul campo,e specie quello di oggi..



Risate e divertimento che si ripeteranno anche in uno dei piu' folli pranzi che la storia di Stile Alfa Romeo ricorderà negli Annales..



Goliardia ai massimi livelli ed un trascorrere delle ore incredibilmente veloce..



..Il Principe "Moris" assurge al ruolo di vera icona del giorno,sopra ogni limite.E non ci siamo fatti mancare nulla,nemmeno un'intera torta a noi riservata..



..per festeggiare la giornata..e quale miglior festeggiamento assieme al disponibilissimo figlio dei proprietari del locale...



..e della sua ALFETTA GTV 2.5 V6 grigio scuro..



Stupenda e probabilmente di prossima omologazione RIAR,in seguito ad un restauro che la vedrà coinvolta questo inverno..

UN SINCERO RINGRAZIAMENTO A TUTTI COLORO I QUALI OGGI HANNO PARTECIPATO AL PRANZO NEL PORDENONESE: DAI SOCI AI SIMPATIZZANTI,DALLE "NEW ENTRY" AI "SENATORI"..TUTTI UNITI DA UNA SOLA PASSIONE...L'ANONIMA E TANTA VOGLIA DI DIVERTIRSI IN UNA GIORNATA DI RELAX!



ABBIAMO CONOSCIUTO TANTE FACCE NUOVE E RIVISTO GENTE CHE NON VEDEVAMO DA TANTO TEMPO:CI SIAMO STRADIVERTITI IN MANIERA ESAGERATA.
UNO SPECIALE RINGRAZIAMENTO AI FAUTORI DI TUTTO CIO':LA NOSTRA DIANA PER L'IMPEGNO MESSOCI NELL'ORGANIZZARE L'ASPETTO CONVIVIALE ED IL "PAZZO" DAVID ( :P ) PER AVER IDEATO UN PERCORSO "A PROVA DI GTV RIBASSATO" :D :D FACENDOCI VEDERE POSTI BELLISSIMI!

Link ns. Forum qui: http://stilealfaromeo.forumfree.it/?t=58171132

Link Foto Album: https://picasaweb.google.com/stilealfaromeo3/PRANZONELPORDENONESE?authuser=0&feat=directlink

SlideShow:

14 ottobre 2011

18ma TRIESTE OPICINA HISTORIC- Trieste (TS)

PRESENTAZIONE CLUB "VENTI ALL'ORA"

Il Club dei Venti all'Ora,
per chi non lo sapesse, è nato il 5 marzo 1961 quando Renato Verzier, Giovanni Cos, Enrico Cuttini, e Gianfranco Grambassi decisero di fondare un club "un pò speciale", riservato agli "antichi gioielli su quattro ruote".L'8 gennaio 1966 il club triestino, uno dei primi in Italia, venne affiliato al neonato Veteran Car Club Italiano.(Oggi ASI)



Disse il il Presidente in carica nel 1995, Giacomo Borruso "Il credo su cui è basato il nostro Club è il pieno rispetto per la conservazione e lo sviluppo delle auto di un tempo. Noi vogliamo che tutti i nostri soci siano coscienti che le loro auto, Topolino o Ferrari che siano, vengano custodite perché testimonianze di un'epoca e una cultura che deve restare ai nostri figli".



I veicoli dei soci?Presto detto una ghiotta panoramica...

Nel parco autovetture dei soci del sodalizio triestino figurano, tra le altre, tutta la gamma delle FIAT 508 Balilla, una Cisitalia 202 del 1949, una Riley Brooklands Nine del 1931, una Frezer Nasch, molti modelli Porsche (356, 911) , Fiat 500 A-B-C (Topolino) per arrivare alle macchine più moderne ABARTH , AUTOBIANCHI, ALFA ROMEO (GIULIA e GIULIETTA) e tutta una serie di autovetture sportive inglesi Austin, Triumph e Jaguar.


TRIESTE OPICINA HISTORIC - EDIZIONE DEL CENTENARIO - 1911-2011 - PRESENTAZIONE EVENTO






Trieste, città mitteleuropea per eccellenza, con la sua storia, i suoi palazzi e le sue tradizioni riesce a proporsi come scenario ideale per ospitare un evento di elevato valore storico e sportivo legato al mondo delle vetture d’epoca .

La sua particolare posizione geografica inoltre la rende un punto di riferimento strategico per accogliere da tutta Europa, quelle vetture che hanno fatto la storia dello sport automobilistico mondiale.

I trofei che vengono destinati ai vincitori della manifestazione, sono rappresentativi della nostra città in modo così unico, da renderli ambiti ai più importanti concorrenti nazionali ed europei che con entusiasmo vi partecipano.

Lo sviluppo che questa manifestazione dalle "valenze" mitteleuropee, ha avuto nel corso delle sue ultime edizioni , ha coinvolto le Amministrazioni di alcuni dei luoghi più interessanti della Regione e della vicina Repubblica Slovena accomunate da interessi sia commerciali che turistici.





Come ormai da tradizione, il programma della Trieste-Opicina prevede l’impegno dei concorrenti per due giornate di gara. Fulcro della manifestazione rimane la splendida cornice di Piazza dell’Unità d’Italia a Trieste , vero epicentro dell’evento capace di offrire alla cittadinanza e a tutti gli appassionati , la possibilità di vedere da vicino le prestigiose vetture e gli equipaggi partecipanti e di seguire le varie fasi della gara come in un grande paddock.

Attraverso l’ inedita "architettura" ideata dagli organizzatori però , la Trieste- Opicina riesce ad offrire grandi opportunità di spettacolo anche al di fuori dei momenti della partenza e dell’arrivo: le due manches che si disputano nella giornata di domenica sul percorso chiuso al traffico che si snoda lungo i tornanti che furono il teatro della mitica gara in salita , sono qualcosa di unico nel panorama delle gare di regolarità; oltre a dare maggiore visibilità agli sponsor, ed a regalare emozioni forti ai concorrenti, riescono a offrire agli spettatori la possibilità di vedere gareggiare , in serrata sequenza , vetture e piloti , liberi di esprimersi al meglio senza la preoccupazione di destreggiarsi in mezzo alla caoticità del traffico moderno.

Una formula quindi vincente questa della Trieste-Opicina, che per la suggestione del percorso e per l’impegno agonistico richiesto, fa accorrere al suo via i personaggi più prestigiosi della regolarità storica , ma anche vetture di estremo prestigio come gli esemplari portati dal Museo Storico dell’Alfa Romeo e dell’Esercito Italiano.

Un’altra nota di merito alla manifestazione ed al Club dei Venti all’Ora che la organizza , viene data dall’impegno nel sociale della stessa: per il 2011 infatti è previsto l’inserimento della Trieste-Opicina nel calendario dell’ "AIDO Historic Challange" del quale fanno parte gare per auto storiche che non hanno bisogno di presentazione quali la "Coppa d’Oro delle Dolomiti" che si disputa a Cortina o "Le Mitiche Sport a Bassano" o il "Trofeo AIDO Raid dell'Etna".



Sono passati cento anni da quando l’ing Leonardo Weiss , di fronte alla "Casa degli Sposi", abbassava la bandiera rossa di partenza dando il via alla prima edizione della "Trieste – Opicina" e fa sicuramente piacere a tutti, ed è motivo di orgoglio per questa città, pensare che questa gloriosa manifestazione sportiva si avvii ad iniziare il secondo centenario in una forma così smagliante, tale da assegnarle un ruolo significativo nel panorama internazionale delle gare riservate all’automobilismo storico.

"Caldo. L'asfalto che riverbera, la temperatura canicolare. I triestini, puntuali e vivaci, non mancano all' appuntamento di ogni anno, muniti di copricapi multicolori e dotati di ampie scorte di bibite. Le "mule" che videro le vittorie di Nuvolari e Varzi, hanno ceduto il posto a ricambi che tengono ben alta la tradizione muliebre di Trieste"

Così cominciava il suo articolo, dedicato alla "Trieste-Opicna" del 1964, il giornalista di Autosprint , Annibale Cecconi.

In queste poche frasi sono contenuti alcuni stereotipi della "triestinità". La bellezza delle "mule"(ragazze) triestine e la teutonica organizzazione dei triestini . Vi traspare anche il loro forte attaccamento a quella che era una delle più seguite manifestazioni automobilistiche italiane la "Trieste-Opicina".

Questa manifestazione nacque nel 1911. Nello stesso anno alcuni ardimentosi diedero inizio a quello che poco dopo divento il Rally più famoso del mondo : " Il Rally di Montecarlo" che per diversi anni transitò per Trieste. La data di nascita accomuna la "vita" delle due manifestazioni. Ma il rally e' diventato di anno in anno sempre più importante ed ancora viene organizzato regolarmente, la nostra bella gara e' giunta alla sua fine , dopo trenta edizioni e dopo aver scritto alcune pagine di storia automobilistica, vittima della burocrazia e del mutar dei tempi.

Basta esaminare la lista dei partecipanti per constatare quanti grandi piloti , assieme a personaggi famosi, hanno partecipato alla manifestazione ( Enzo Ferrari, Tazio Nuvolari, Jochen Rindt, ecc). Ma la gara è fatta da uomini e macchine ed allora bisogna anche ricordare gli splendidi esemplari di autovetture che si sono susseguiti, nel corso degli anni, lungo il suo tracciato, rappresentanti della massima espressione tecnica di quel momento tra tutte nel 1970 la Ferrari 512 . Dall' Albo d'oro possiamo constatare che il primo vincitore fu Hieronimus Otto che alla guida di una Laurin & Klement, la futura Skoda, percorse i 7400 metri del polveroso tracciato alla media di 74 km . Quanta strada al 1970 quando "MOMO" (G. Moretti) divorò l'asfaltoalla media di 149 km . La gara finirà la sua storia, almeno in questa veste, l'anno successivo. Anno in cui vinse il triestino Alessandro Moncini suPorsche 911 RS favorito da un temporale che impedì alle macchine sport di migliorare il suo tempo. Và ricordato anche che in quel anno vi fu un grave incidente ad un pilota austriaco, questo incidente pesò non poco sulla decisione di sospendere la manifestazione


Elenco partecipanti ed. 2001: cliccate QUI

Sottolineamo la presenza di ben due esemplari dell'Automobilismo Storico Alfa Romeo con la Giulia Super 1600 ti (reduce dalla Coppa D'Oro delle Dolomiti..) schierate in prova..







..e la Disco Volante..





SLIDESHOW:



LINK FOTO ALBUM QUI: https://picasaweb.google.com/stilealfaromeo3/18maTRIESTEOPICINAHISTORIC?authuser=0&feat=directlink


TUTTI I MARCHI E TESTI APPARTENGONO AI LORO LEGITTIMI PROPRIETARI

12 ottobre 2011

34° Cividale Castelmonte - Cividale - (UD) - 09 ottobre 2011

La gara, la cui prima edizione è datata 1959, è stata inserita da qualche anno tra gli “eventi” sportivi e turistici della Regione Friuli Venezia Giulia e, da sempre, è appuntamento fisso della Città di Cividale.

Stile Alfa Romeo,come club affiliato RIAR è onorato di esser stato il PRIMO CLUB, anche quest'anno,per la 2a volta consecutiva,la prima nel 2010, l'apripista davanti a tutti.



PRESENTAZIONE EVENTO

Unica del suo genere, la Cividale - Castelmonte, con i suoi oltre 6 km. di curve, tornanti, salti e tratti veloci è una gara con cui tutti i piloti, prima o poi, si vogliono confrontare; temuta e rispettata per la difficoltà e l'impegno richiesto, che va profuso a mani basse in quei pochi minuti, poco più di 3, di adrenalina pura.



Unica anche perché parte da una città “gioiello”, da pochi mesi (25 giugno 2011) entrata a far parte della lista dei patrimoni mondiali dell'umanità protetti dall'Unesco, e arriva ai piedi dell’altrettanto affascinante e meraviglioso Santuario di Castelmonte, territorio del piccolo ma “appassionato” Comune di Prepotto.

Qualche dato estrapolato dalla scheda tecnica a riprova della validità del tracciato?
Lunghezza km 6,6 - Curve n. 34 - Tornanti n.6 - Dossi n.1 - Varianti n.1 - Chicane n.1; il tutto da percorrere alla velocità media di oltre 120 km orari.



Gli oltre 225 iscritti dell’edizione 2010, uniti alle validità che spaziano dal Trofeo Italiano della Velocità in Montagna, ai Campionati Assoluti Austriaco e Sloveno, al Trofeo della Fia (Federazione Internazionale dell’Automobile) dell’Europa Centrale, ai Campionati di Zona, per continuare con l’interessante Campionato riservato alle vetture prodotte dalla KTM, la nota casa austriaca di moto, chiamate X BOW, erano il miglior biglietto da visita che si poteva avere per questa edizione 2011...

Il tutto, sia per le Auto Storiche, assolutamente da non confondere con le auto d’epoca destinate alle sfilate per così dire di “bellezza” automobilistica, sia per le Auto Moderne tra le quali si possono annoverare dei veri pezzi unici che, oramai, solo nelle gare di velocità in salita è possibile ammirare.



Dal 2005, abbandonato l’affollato mese di Luglio, la competizione, si svolge a Ottobre, scelta vincente sia per la competizione, che per la presenza turistica altrimenti, decisamente scarsa in tal periodo, con le verifiche delle vetture e dei concorrenti previste nella giornata di venerdì 7; sabato 8 si son disputati i 2 turni di prove ufficiali; domenica 9 la gara su 2 manche con il gran finale delle premiazioni a Castelmonte.

Stile Alfa Romeo, per il secondo anno consecutivo, ha preso parte alla parata di apertura PARTENDO IN TESTA DA APRIPISTA A QUALSIASI ALTRO CLUB/ASSOCIAZIONE PRESENTE ed in maniera del tutto autonoma e gratuita. I nostri soci non hanno versato nemmeno mezzo € per prender parte a questa parata e di cio' ringraziamo l'organizzazione che ce lo ha permesso.

Una grande opportunità per i nostri soci e la possibilità di esser protagonisti in questa giornata,per la 2a volta nella nostra storia di club.


L'EVENTO VISTO DAL NOSTRO CLUB



Per noi di Stile la mattinata della domenica 9 ottobre inizia molto presto, con una partenza da ogni dove della regione già alle 7 del mattino. Gli eroi di questa domenica sono molti e numerosi,come al solito:



- Duca & Duchessa su 146ti;
- Medo su 159 JTS;
- Ricky & Sandra su GTA;
- Il Poppa su 156 GTA;



- Roby2000TS e Lorenzo su 75 2.0 TS;
- Sonia E Peter su 147 GTA;
- Marco P. su 156;
- Cris & Samy con Lilly sul 75 INDY;
- Giorgio The Racing su 156 1.8 TS;



- Teo75Turbo con il cugino su 75 Turbo;
- Darione e Tesma su 147 GTA;
- Tony e Manuel su 155 1.7;
- Stefano M. su 147 1.6 TS;
- Stefano e amico sul 147 MJTD;

Alzarsi questa domenica mattina ci costa non poche energie in quanto,moltissimi di noi, sono ancora reduci dall'evento da noi stessi organizzati lo scorso 2 ottobre a Villesse, il 1° Raduno Alfa Romeo dell'Isontino.

Avendo questa grande possibilità,assolutamente la cogliamo al volo e portiamo alto il blasone dell'Anonima anche in quest'occasione:un'occasione speciale,ufficiale e rinomata alla quale non tutti sono stati,o potrebbero esser ammessi.



Questa tappa del nostro calendario stagionale vede anche il rientro in piena forza del nostro Robi2000TS,dopo la dolce luna di miele dalla quale sia lui che Chiara sono appena ritornati.Ancora auguri per il loro lietissimo inizio di vita a due!:-)

Lo spirito "Stile" è ben vivido nonostante la pungente aria mattutina che vede riunirsi il grosso del manipolo nel consueto parcheggio del noto mobilificio all'uscita del casello di Palmanova..



Tutti tosti,tutti pronti belli reattivi ed a palla:soprattutto "caldi"...ma non tanto per l'occasione speciale ma per la "prima" ufficiale delle nostre nuovissime FELPE DI CLUB...eh si..Stile Alfa Romeo nell'occasione dell'evento del 2 ottobre scorso ha consegnato la prima tornata di ordini raccolti ed è stato un gran successo:una ventina di ordini sono già stati soddisfatti ed evasi,con gran soddisfazione di chi oggi li già indossa per ripararsi dalla pungente perturbazione artica che ha investito da venerdi la nostra regione..



La Felpa di Stile riporta il nome del nostro club,che orgogliosamente,ognuno di noi se lo sente proprio e lo fa crescere di giorno in giorno: è bellissimo vedere questo "attaccamento" alla maglia da parte di tutti i nostri ragazzi.



Da notare anche una super new-entry di oggi..la seconda Alfa Romeo in famiglia Cris & Samy...non solo il Bertone ma pure uno splendido e molto ben conservato esemplare di Alfa Romeo 75 INDY,che appunto fa il suo debutto...



Il programma della giornata prevedeva l'arrivo in via Carraria 101,a marcia forzata da parte del Poppa, nuovamente battistrada provetto anche in questa occasione:è lui a guidarci per meandri e strade statali..



..l'Invincibile Armada si snoda come di consueto anche per i paesi che incontra al suo passaggio diffondendo Alfismo,quello sano,quello vero,quello che fa i numeri con la gioiosità di un ambiente giovanile, dove ci si diverte e si fa festa alla "sana maniera" per circumnavigare quel di Cividale ed approdare all'agognata meta di destinazione...



...dove già ci aspettano gli strepitosi Ricky e Sandra,che per condividere la giornata assieme a noi,sono venuti,come al solito,da quel di Vicenza già la sera prima pernottando in zona ovviamente..



L'imponente corteo delle nostre Alfa Romeo non passa inosservato e piu' di qualcuno dal parco chiuso scende "giu'" a vedere che si combina oltre quella transenna..ma anche noi "saliamo" a buttar l'occhio nel parco chiuso,che grazie agli accordi con la Direzione ci è possibile visitare ad oltranza..



..e di meraviglie da vedere ce ne sono tantissime,dal vivo..





..ma per noi appassionati Alfa Romeo mica ci fermiamo a questo STUPENDO ESEMPLARE che concorrerà,ovviamente,nella categoria delle storiche..no no no..anche quest'anno è presente il 155 V6 TI con livrea "YagerMeister"..



..che golosa ingordigia soddisfa i nostri occhi affamati di indomito Alfismo. Ma ovviamente ammiriamo anche per amore verso tutto l'universo automobilistico, come questa favolosa Lancia Stratos..



..anche per le altre perle della giornata,i concorrenti con le loro vetture settate da gara..



Ma il tempo incalza e mentre si distribuiscono i numeri per l'ordine della partenza fra noi..



Un po' di "pathos" dal di dentro inizia a salire prima di poter prender atto, ed esser protagonisti di questa ennesima impresa Alfista..



Tutti noi,bene o male,sentiamo quel "pizzicore" che precede la tensione del partire, perchè l'emozione di esser visti da centinaia di persone salire e,allo stesso tempo, esser responsabili della propria condotta di guida e di non compromettere in alcun modo la sicurezza del tracciato..









E dopo le ennesime,importantissime raccomandazioni atte a prevenire qualsiasi problema nella condotta della parata..



Si puo' procedere finalmente al via:i commissari e lo staff ci avvvisano che oramai,entro 10 minuti,arriverà il fatidico ordine di partire e dobbiamo essere pronti in qualsiasi momento..



Quest'anno siamo veramente in tanti:ancora di piu' rispetto l'anno scorso e coordinarci richiede un po' di tempo..



Ma nel giro di qualche minuto ci schieriamo secondo il nostro ordine prefissato interno, in base a quando ,poco prima, ci siamo distribuiti i numeri..



Sarà il nostro Matteo a partire in testa,ed a seguire il Poppa,mentre a chiudere lo schieramento,IL DUCA..



..e la visione complessiva è un bellissimo serpentone di Alfa Romeo pronte a snodarsi sui 6 km del percorso..poco ma sicuro,oggi il nome dell'Anonima lo terremo ben alto!

Ma qui succede un'incomprensione che,diciamocelo pure,andrà ad inficiare un po' tutta la parata..a causa di una banale,ingenua incomprensione,evidente nel video camera car del nostro Matteo qui sotto..



..farà si che il gesto di quello che doveva essere "solo" l'avanzare,viene inteso come partenza!D'altronde ci avevan detto di esser pronti a partire e noi siam stati attenti.Matteo parte,e se dobbiam dirla tutta,è una delle partenze non proprio piu' fra le piu' spettacolari a cui la sua 75 Turbo 1a serie c'ha abituato: d'altronde prima della partenza,si era detto proprio di non esagerare in virtu' della sicurezza.

Proprio Matteo viene fermato dopo la 1a curva,dopo la salita,come vedete nel video di cui sopra, in quanto l'organizzazione non aveva chiuso l'accesso in strada al pubblico. Questo ordine purtroppo non arriverà nemmeno dopo la partenza del restante gruppo,come potete vedere nel video qui sotto..



Organizzare un evento del genere comporta uno sforzo organizzativo oltre ogni limite ed immaginazione:purtroppo,e ripetiamolo purtroppo, questa edizione è incappata in qualche problema logistico del quale,al momento, non ci è dato sapere.

Quello che possiamo dire è che per evitare di causare qualsiasi incidente che avesse potuto solo che lontanamente coinvolgere delle persone lungo il tracciato, abbiamo proceduto a velocità di marcia ridottissima al di là delle ribadite raccomandazioni iniziali dall'organizzazione.
Non siamo stati messi nelle condizioni di poter offrire lo stesso tipo di spettacolo di cui il pubblico ha goduto la scorsa edizione,vedendoci trionfalmente salire..



..ma Alfa Romeo sempre prima di tutti son salite,questo è poco ma sicuro.Una volta riuniti tutti assieme sotto le pendici del Santuario..





..non solo abbiamo assistito alla salita delle vetture storiche..







Ma una volta terminata la loro epica ascesa,anche l'arrivo delle vetture regolarmente in gara di oggi,che man mano che arrivavano,si schieravano ordinatamente davanti ai nostri occhi..





..debitamente rifocillandoci nell'ammirare lo spettacolo..



Ma passano le ore ed arriva ben presto il momento di rimetterci in moto e raggiungere l'agriturismo scelto per l'aspetto conviviale di oggi:una scelta obbligata dal piacere di effettuare la sosta per il pranzo,da MISCHIS ovviamente..



..qui gioie,divertimenti ed ottimo tempo passato in compagnia..



..davanti alla mitica grigliata di carne,accompagnata da uno strepitoso frico iniettono allegria e divertimento..



..e d'altronde con una compagnia cosi'è impossibile non divertirsi..



Durante la sosta presso l'agriturismo,siamo stati onorati di ricevere la graditissima visita e relativi saluti da parte del Primo Cittadino della Città di Cividale del Friuli,il Sig. Sindaco Stefano Balloch che ha speso il suo prezioso tempo assieme a noi.



Il tempo di un piacevole caffè condito da un'intessantissima esposizione di idee e progetti e siamo già costretti a salutarlo in quanto i suoi numerosissimi impegni non gli permettono di ulteriormente permanere tra noi.



Siamo stati molto contenti, davvero, di questi bellissimi saluti,ricevuti in uno dei week end piu' intensi della città di Cividale stessa,peraltro:quindi ancora un applauso,da tutto Stile Alfa Romeo,viene rivolto al sig. Stefano Balloch per il suo gesto.

Intanto arriva anche l'ora di separarsi,in quanto i rientri...



..saranno lunghi ed impegnativi come quello dei nostri Ricky e Sandra dalla lontana Vicenza..



..oppure tutti i ragazzi della nostra sezione di Treviso:Tony,Manuel ma non solo..



RINGRAZIAMO TUTTI I SOCI CHE HANNO OGGI PARTECIPATO A QUESTA PARATA DELLA 34ma CIVIDALE CASTELMONTE :UN'EDIZIONE MOLTO DIVERSA,PROFONDAMENTE DIVERSA DA QUELLO CHE AVEVAMO AVUTO MODO DI VEDERE L'ANNO SCORSO.

IL CLIMA E' STATO TENUTO ALTISSIMO COL DIVERTIMENTO DEI NOSTRI SOCI,I RAGAZZI DI STILE ALFA ROMEO,CHE COME SEMPRE,SONO GRANDISSIMI!


Link evento ns. forum qui:

Link Foto Album qui:

SlideShow:










AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required