07 dicembre 2008

Solidarietà per Federico

Sulla lodevole iniziativa dei vari club regionali degli appassionati di Tuning, sabato sera 13 dicembre sarà organizzata un'esposizione a carattere esclusivamente benefico il cui unico scopo sarà la raccolta fondi da devolvere alla famiglia di Federico.


Al di là di ogni bandiera ed ideale,davanti al dolore siamo tutti uguali e simili, e la passione di noi tutti puo' diventare un fortissimo strumento per aiutare, con un piccolo sforzo da parte di ognuno di noi, a migliorare le condizioni di salute di un altra persona,specie se parliamo di un bambino,innociente piu' di ogni altro nell'esser colpito dalla nefasta mano del destino.

Quindi nella giornata di sabato 13 dicembre, si terrà un incontro-cena fra tutti gli appassionati di Tuning ed i Club della regione, sperando che possano presenziare quanti piu' appassionati possibili al di là di ogni bandiera di club presso il Befed di Cassacco (UD), dalle ore 18.00 in poi.
Non sono previste assolutamente nessun tipo di gare o contest, ma la sola esposizione dei veicoli soggetti a tuning e non.
L'importo raccolto (dalle offerte libere) sarà interamente devoluto alla famiglia del piccolo Federico.

Per motivi di precedenti prenotazioni del Befed, la cena si svolgerà entro le ore 20.30. La serata si potrà protrarre ad oltranza.
Ampio parcheggio, in parte piastrellato ed in parte in mezzo agli alberi (di facile accesso comunque).



Ci rendiamo conto che l'evento è stato organizzato in tempi assolutamente troppo brevi per poter permettere di offrire un'organizzazione de facto migliore,nell'ottica di poter far affluire quante piu' persone possibili finalizzando il tutto al raccoglimento di una cifra maggiore proprio in questa stessa serata.

Ma la corsa alla solidarietà non conosce ostacoli di alcun tipo ed è per questo che riportiamo i dati bancari della famiglia di Federico per chiunque volesse effettuare un bonifico in maniera tale da far sentire concretamente il suo aiuto:


Massaria Valentina e Sedmak Corrado
c/o Credi Friuli CREDITO COOPERATIVO FRIULI
Filiale di Villa Vicentina (Ud)
Conto 07/21/0014806
IBAN IT 10 G 07085 77140 007210014806
IT10 G070 8577 1400 0721 0014 806
(Codice3 Bic: CCRTIT2TK00)
Causale: Un aiuto per Federico

Al momento attuale,per motivi logistici ed organizzativi,non sappiamo ancora se noi Alfisti saremo fisicamente presenti alla serata di sabato 13 dicembre venturo:in ogni caso,non sarà di certo il concreto aiuto che ognuno di noi tutti potrà dare a Federico,a mancare... o per mano anche di uno solo di noi che ci rappresenterà sabato prossimo 13 dicembre o diversamente tramite un bonifico.

Per tutti i nostri soci,simpatizzanti e non che questa settimana avranno problemi logistici ed organizzativi:vi invitiamo ad usare anche lo strumento DONAZIONE presente sulla colonna laterale a destra,scendendo,effettuando il versamento e SPECIFICANDO la causale:i nomi e cognomi verranno integralmente riportati sia sul blog in calce al bonifico o alla busta che verrà consegnata.Non per farci pubblicità ma per totale trasparenza al 100%,che non deve mai mancare in siffatte occasioni.

Invitiamo ed esortiamo chiunque di voi possa concretamente far sentire la sua solidarietà a non mancare nel farlo.

9 commenti :

Anonimo ha detto...

Fermo restando che il motivo per cui si organizzava tale raduno era encomiabile, l'averlo deciso in così poco tempo ha penalizzato la riuscita dello stesso; il numero dei partecipanti è stato veramente misero, inoltre il locale non era adatto al tipo d'incontro.
Forse sarebbe stato meglio farlo in collaborazione con altri presidenti di club...speriamo che la raccolta sia andata a buon fine

Duca076 ha detto...

Ciao,

non so chi tu sia (magari anche ci conosciamo..) ma molti aspetti del tuo discorso sono corretti al 100%.

Sicuramente un plauso per la finalità ed il senso dell'esposizione benefica: su quello non si discute. Il mio vecchio diceva "..oggi è capitato a lui..domani potrebbe a te..se puoi aiuta.." e cerco di mantenere questo precetto attivo nella mia mente.

E' da dire che dei soldi sono stati raccolti e versati,anzi:Mauro Tonzar prima di procedere col bonifico dei soldi incassati sabato sera scorso ha pure controllato esattamente coordinate bancario et similia,avvisando i maggiori presidenti,portavoce e rappresentanti di club che erano variati per evitare a chi il bonifico,come noi,avesse voluto farlo singolarmente per conto suo, di non incappare in problematiche di facile prevedibile tipo.

Ovviamente se vogliamo far le pulci all'evento in sè,distaccandolo dal contesto per quale nasce, possiamo anche farlo.

Io,come portavoce del gruppo,sto aspettando un resoconto dettagliato da Luca Lodola in persona,quella sera presente in nostra rappresentanza,in veste appunto di noi tutti.

Certi aspetti comunque sono facilmente condivisi a priori in quanto i tempi erano stretti SOPRATTUTTO visto il periodo natalizio imminente con tutte le sue relative cene aziendali e non che hanno già saturato le prenotazioni.

Ovviamente la scelta anche GEOGRAFICA non è stata fra le piu' felici ed il tempo (una settimana) per organizzarsi anche è stato pochissimo..

Ripeto:grazie al cielo tramite il bonifico al piccolo Federico la concreta mano della solidarietà,da parte di tutti coloro i quali vorranno aiutarlo,ci sarà e si farà sentire.

Altri discorsi ancora preferisco snocciolarli dopo aver sentito dettagliatamente Luca Lodola.

:-)

Anonimo ha detto...

Luca Lodola dice:

"Non so cosa dire del raduno svoltosi sabato sera al Befed di Cassacco organizzato dal Tuning Club Nord Est..."

".. L'impegno e la volontà dei ragazzi nel devolvere il ricavato della manifestazione a favore di Federico, che ha bisogno di una delicata operazione per la sua stessa sopravvivenza è ammirevole e speriamo abbia portato buoni frutti..."


"..allo stesso tempo purtroppo una serata così delicata doveva essere organizzata con più calma e più tempo in quanto si deve puntare sulla riuscita dell'evento al 1000%: e' già difficile saper organizzare un raduno, saper valutare e soprattutto accontentare tutti nel limite del possibile.. figuriamoci se poi l'evento viene organizzato in fuzione di una causa così delicata e lo si organizza in fretta e furia....si rischia di danneggiare non solo chi lo ha organizzato ma anche la finalità per la quale lo stesso è stato indetto!!!

E questo purtroppo è stato,a mio avviso,l'esisto, dell'esposizione di sabato sera scorso.

Un raduno/esposizione silenzioso, con poca gente, fatto nel periodo sbagliato (anche meteoreologicamente oltre che temporalmente viste le Feste) e soprattutto in un locale dove non hanno forse capito il serio motivo che muoveva i ragazzi del Nord Est.

Infatti se mi permettete una critica, sebbene che una parte di "responsabilità" va agli organizzatori, che forse hanno organizzato il tutto con troppa fretta e superficialità sottovalutando la stessa importanza della causa, data l'importanza della stessa (ci sono decine di asociazioni di ogni genere che si stanno muovendo in maniera concreta -ndr) , dall'altra parte va detto che i gestori del locale, pur sapendo il motivo della manifestazione e consci di avere già tutta la serata ricca di prenotazioni, avrebbero fatto più "bella figura" a rinunciare a quetso impegno e a considerare la possibilità di spostarlo in altra data nella quale averebbero potuto essere più professionali e disponibili.

Infatti lo stesso personale del locale sembrava quasi un po' infastidito dalla$ nostra,quella sera improvvisa, presenza e più volte ha sottolineato che dovevamo mangiare in fretta per liberare i tavoli entro le 20.30 perchè già riservati ad altre persone....

Risultato di questo è stato che chi è riuscito a sedersi ha dovuto magiare con l'imbuto,come le oche da cortile, e lasciare subito i tavoli mentre chi non è riuscito neanche a sedersi è stato obbligato ad andare a mangiare in altri locali....


Purtroppo chi ne esce perdente da questa situazione e viene visto male è chi ha organizzato. Spero vivamente che l'invito rivolto a tutti i club di fare un bonifico bancario a favore dell'importantissima operazione che questo bimbo deve affrontare sia stato recepito e attuato con esito molto più favorevole.

Concludo con il dire che l'evento benefico che ogni anno viene inserito nel calendario delle manifestazioni Tuning in regione con esito sempre positivo è quello indetto del Club FVG.

E' vero che è l'unico per il momento, ma probabilmente facendolo con più calma, con più tempo per organizzarlo e con uno spirito veramente rivolto alla beneficienza anche quello di sabato sera avrebbe avuto un risultato sicuramente più positivo.

Un augurio di Buone Feste a tutti i ragazzi del Nord Est e a tutti quelli che seguono il nostro blog e che hanno la passione per l'automobile e per il tuning"


Luca Lodola

FiesTNZ ha detto...

Ma scusate... ma i 1020 euro raccolti e donati (di cui solo 91 raccolti nella seguente giornata di domenica) vi sembrano poca cosa?!
Io direi che è il senso della manifestazione è stato compreso al 100% dai club e dalla clientela (dove 2 signori hanno persino versato 50 euro a testa!), ahimè poco dal locale...
Il fattore tempo per "organizzare" è stato poco, e la scelta del logistica del locale è stata dettata da: facilità di raggiungerlo dall'autostrada, praticabilità-grandezza del posteggio, possibilità di cenare e restare poi a fare un pò di festa (musica, balli) e infine dalla vicinanza con altri bei locali (essendo cmq un sabato sera).
Scusate se è poco.

Si continua, inopportunamente, a parlare di "raduno/esposizione" non riuscita, dimenticando che questo era solo un "incontro-cena"...
Del problema dei tavoli già prenotati purtroppo lo si sapeva già prima di arrivare... Tant'è che l'inizio della manifestazione è stato fissato alle 18.00.
I ragazzi del Supersonik Team, arrivati con più di 10 persone, sono arrivati (tenendoci informato telefonicamente) dopo le ore 20, e avevano diritto al tavolo fino alle 21.30: cosa che però nn è stata rispettata dai gestori del locale, purtroppo.
Così hanno deciso di cenare in una pizzeria lì vicino e di raggiungerci più tardi, contribuendo più che generosamente alla raccolta.

Il tempo non è stato clemente, infatti la pioggia non ha concesso di girare per il piazzale (anche se le auto erano sparse) e di stare appresso alle auto, ma alla fine il bello della serata era quello di stare un pò assieme, anche fuori dal contesto dei raduni.

Posso solo scusarmi ancora con chi non ha gradito quest'incontro, a chi ha avuto problemi per la consumazione del pasto, e per chi non ha potuto mostrare degnamente la propria vettura.
Colgo anche l'occasione per ringraziare ancora tutti i partecipanti (in totale -fra prima e dopo- quasi una sessantina, anzichè una "miseria" come scriveva l'anonimo) per la generosità e per la volontà dimostrata.

Tanti auguri di buone feste a tutti, cari saluti da me e dal Nord Est - Audio & Tuning Club.

Duca076 ha detto...

Mauro:sia chiaro una volta per tutte perchè qui non stiamo giocando a Risiko e nessuno ha perso il senso del raduno:non c'e' un post dove non ci si è dimenticati di ricordarci il TEMA DELLA SOLIDARIETA'.

Primo e principe fra tutti gli eventuali punti di vista: nessuno se l'è dimenticato.

Ora,come ti ho anche risposto privatamente, e chiaramente, da Luca è stato esposto tramite un commento al post originario QUALCOSA a livello tecnico non ha funzionato.

Nel senso che se di soldi ne sono si stati raccolti,ma magari,visto l'importanza e le altre grandissime manifestazioni di altrettanta generosa solidarietà in atto, procrastinare di qualche settimana per ottimizzare maggiormente il risultato sarebbe stato piu' saggio.

Non si avrebbero avuti problemi con le prenotazioni.
Si averebbe avuto una rosa di locali sia piu' ampia fra cui scegliere e anche piu' disponibili nel saper soddisfare afflussi improvvisi ed inaspettati.
Magari anche disposti geograficamente in maniera piu' accessibile a molti.

Per non parlare del Meteo che è stato,ed è,inclemente con molte zone dell'FVG in questo periodo pre Natalizio.

Ci rendiamo perfettamente conto che con un commento in calce al post originale,di questo tono, non siamo quelli che cavalcano entusiasticamente l'onda del successo dell'esposizione avvenuta sabato scorso..

Ma se cio' avviene è per scoraggiare in futuro la scelta proprio in base ai fattori che hanno inciso negativamente su quello che secondo non solo noi,è un mezzo successo.
Senza questi fattori sarebbe stato pieno e siccome l'uomo tende sempre al meglio,meglio sarà che la prossima volta TUTTI sappiano che con queste condizioni sarebbe stato meglio magari agire altrimenti.

PER RACCOGLIERE ANCORA PIU' FONDI DAL VIVO:difatti in molti club/gruppi/associazioni hanno preferito la silenziosa via del bonifico non a caso.

Se poi pensi che solo noi siamo di questo avviso beh allora potresti segnalare le tue perplessità anche agli altri che come noi hanno scelto la via del bonifico stesso.

Questo post ed i suoi relativi commenti nulla hanno a che vedere con le mail private che ci siamo scambiati,i loro contenuti e le questioni a livello regionale fra club/gruppi tuning.

Non voglio inquinare la solidarietà per questa raccolta fondi,ancora in atto,con strumentalizzazioni di alcun genere.

Sandro del Nord Est ha detto...

buonasera...

allora innanzitutto vorrei precisare che sabato sera c'erano quasi 60 persone, anzi precisiamo bene...57...anzi oltre a questi aggiungi anche piu di 30 persone del "TEAMS FRIULI 500", in giro per una cena sociale e venuti li per far festa e perche sapevano di questa raccolta.. secondo te è male?????? 900 euro in una sera è poco???

poi precisiamo che non era un raduno espositivo, ma solamente un incontro-cena tra i vari club per questa beneficienza e per incontrarsi tra i vari club... perchè siamo amici ed è bello anche vedersi al di fuori dei raduni...

riguardo la cena, noi siamo andati una settimana e mezza prima a prenotare ma era già tutto pieno, e sapendo che alle 21:30 (preciso 21:30) dovevamo lasciare libero il tavolo abbiamo indetto l'incontro per le ore 18... se si arrivava anche alle sette e mezza si riusciva ancora a cenare tranquillamente, e non in fretta e furia; ecco il motivo del ritrovo alle sei... con i ragazzi del supersonik team non è stata colpa nostra ma del beefed, perchè loro son arrivati alle 20.10 ed il tavolo l'avevamo fino alle 20:30.

per il tempo in cui si è organizzato hai ragione che è stato fatto in fretta...ora però ti spiego il perchè: noi abbiamo saputo di questo bambino due giovedì fa...vale a dire il giorno 4/12/2008... siccome è una patologia molto grave, gennaio non si poteva aspettare. non so se avete capito... ecco il motivo della frettolosa organizzazione... dopo del 13 cmq non si poteva fare perchè certa gente iniziava già le ferie.

ORA... CAPITO PERCHE' ABBIAMO FATTO IN FRETTA? A GENNAIO COSA SERVIVA FARLO? L'OPERAZIONE SERVE FARLA SUBITO.

Duca076 ha detto...

Uhm...stiamo andando per le lunghe.
Come al solito.

Questo post ha un solo motivo di esistere:quello di continuare a segnalare a quante piu' persone possibili i dati bancari per un eventuale bonifico a favore di Federico e della sua famiglia.

Tutto il resto è querelle che è già stata detta,analizzata,ritrita e sa di stufato riscaldato.

Siamo fermamente convinti,e pronti a ripeterlo in ogni sede,che la gravità di questa patologia ha avuto il sostegno per combatterla da piu' associazioni e gruppi a livello regionale:dalle squadre di calcio a fiaccolate organizzate proprio dal sindaco di Villa Vicentina.

Questo proprio per sottolineare di quanto e come sia stato forte il senso di solidarietà per questo grave caso.

ORA, lo ripeto,E' STATA LODEVOLE l'iniziativa del vostro club,e nessuno ne ha privato il merito: se sono state mosse delle critiche,lo sono state fatte per (cito me stesso):

"PER RACCOGLIERE ANCORA PIU' FONDI DAL VIVO:difatti in molti club/gruppi/associazioni hanno preferito la silenziosa via del bonifico non a caso."

Non posso credere che la solidarietà si fermi cosi' di punto in bianco in quanto di spese ce ne saranno eccome anche nel post degenza e nel permanere nello Stato dove si farà l'operazione.

Faro' un appunto ulteriore:piuttosto che spendere benzina e cena,rinunciando anche alla possibilità di venir dal vivo,in molti hanno anche preferito aumentare la quota inizialmente prevista come versamento proprio per incrementare in maniera ottimizzata questa corsa alla solidarietà.

Dopo,ragazzi del Nord Est,possiamo stare qui fino alle calende greche od attendere la luna nel pozzo,ma penso che oramai sia stato tutto detto e ripeterlo sarebbe un minestrone riscaldato.

Facciamo tesoro dei punti oscuri tutti quanti ,in maniera che non possano ricapitare piu' in futuro: sbagliando s'impara e non c'e' nessuna vergogna.

FiesTNZ ha detto...

L'unica cosa che, personalmente, "ho imparato" è che fare del bene è bellissimo: l'orgoglio e la serenità che ho provato quel lunedì mattina, quando versavo in banca gli euro raccolti, sono stati impagabili.

Credo, e spero, che tutti coloro che hanno partecipato con le loro donazioni nelle giornate di sabato sera e domenica pomeriggio, possano essere altrettanto felici e soddisfatti di aver aiutato concretamente Federico e la sua famiglia.

Queste sono le cose importanti.

Duca076 ha detto...

Mauro penso che sia implicito che quando certe tematiche entrano direttamente a contatto con la sensibilità di ognuno di noi,esce il lato umano di ogni singola persona.

C'e' chi lo scrive come te,specificandolo magari per invitare altri a farlo,ed allo stesso tempo aiutare chi ha bisogno e c'e' chi non dice nulla e silenziosamente fa comunque un gesto nelle sue possibilità.

L'importante è fare,agire.
Tutto il resto possiamo discuterlo al bar davanti ad un succo di frutta.

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required