01 dicembre 2008

CISG - Corso di Guida Sportiva n. 11 -

Eccoci all'undicesimo appuntamento col simpaticissimo Gordon de Adamich e si parla di curve di coppia...





Lezione n° 11

Lezione n° 11

I trucchi per affrontare le esse

Undicesima puntata del Corso di Guida Sportiva di Gordon de Adamich, responsabile del CIGS.

Siamo arrivati alla penultima puntata del nostro corso di guida sportiva. Questo mese parliamo dei cambi di direzione, che rappresentano il momento più critico della guida, perché l’automobile è sottoposta ai trasferimenti di carico più insidiosi.
In gergo vengono chiamati "esse" e il concetto generale è che quando ci troviamo di fronte a più curve consecutive, dobbiamo "sacrificarle" tutte tranne l’ultima, cioé quella che immette sul rettilineo seguente. Una manovra che non ci costringe a compiere manovre brusche proprio durante il cambio di direzione e ci permette di avere maggiore velocità di uscita.
Prendiamo ad esempio una esse tradizionale, composta da due curve: se entriamo troppo presto o troppo forte nella prima, ci troviamo completamente fuori traiettoria per la seconda. Al contrario, se ritardiamo nel modo giusto il primo inserimento, la seconda curva sarà poco più che una formalità.
La progressione assume un’importanza fondamentale: terminata la fase di frenata e scalata, l’ingresso nella prima curva della sequenza avviene in rilascio. Una volta sul primo punto di corda, come sempre ritardato, abbiamo due possibilità: se le due curve sono consecutive, dobbiamo arrivare in rilascio al secondo punto di corda; se, invece, c’è non c’è lo spazio sufficiente a raddrizzare il volante per lungo tempo, rimaniamo tra i due punti di corda con il piede puntato sull’acceleratore a gas costante. Questa manovra stabilizzerà al meglio la nostra Alfa Romeo nel cambio di direzione. Una volta arrivati sul secondo punto di corda, possiamo iniziare ad accelerare gradualmente e a riallineare lo sterzo.
Ma, attenzione! Guardiamo sempre un passo avanti a noi, per avere la percezione di come si sviluppa la pista: quando siamo quasi sul primo punto di corda, iniziamo già a guardare il secondo!





l video è disponibile al link diretto sul nostro canale YouTUBE : http://www.youtube.com/watch?v=_mICwqR_INg

Nessun commento :

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required