03 febbraio 2009

Retrotreno Gtv/Spider 916

Mettiamo on-line questo interessantissimo post comparso sulle pagine di Club Alfa pochi giorni or sono,opera di dr alpha:


"..La GTV ha un tipo di sospensioni particolari sopratutto sul retrotreno (multilink)
se la paragoniamo ad una vettura col medesimo pianale per esempio la 155, vediamo che entrambe hanno lo stesso passo di 2540 mm,le sospensioni anteriori sono uguali (telaietto + mc pherson ) e la carreggiata anteriore è pressochè uguale ( solo 3 mm di differenza) 1496 per la 155 e 1499 per la GTV.


Ma sul posteriore è tutta un'altra cosa : la carreggiata della 155 è 1438 mm, mentre quella della GTV è 1506 mm! ben 68 mm!! la 155 ha delle sospensioni a ponte rigido in acciaio monotubo e bracci "tirati" , mentre la GTV ha un ponte rigido in alluminio multitrave ed un sofisticato sistema multilink , molto particolare , che nel suo complesso è più lungo da mozzo a mozzo di quello della 155, appunto di 6,8 cm. La cosa importante da osservare è sopratutto la proporzione !, se confrontiamo ancora i due modelli vediamo che la 155 ha la carreggiata anteriore maggiore rispetto a quella posteriore , mentre la GTV ha la carreggiata anteriore minore rispetto a quella posteriore. ( io ne so qualcosa , di tutto questo visto che decisi di montare proprio un ponte di GTV su una 155 da competizione per tutta una serie di motivi , più o meno ovvii, tra i quali il poter regolare alcuni angoli, e tutti questi confronti li feci nella pratica) .

Chiaramente il comportamento su strada dei due modelli è differente , il comportamento della gtv "assomiglia" di più ad una trazione posteriore sopratutto per la particolarità del tipo di sospensioni che poi vedremmo in dettaglio , cosa che è stata voluta in prevvisione di motorizzazioni potenti (turbo e 3 litri). La particolarità della proporzione fra le due carreggiate è studiata chiaramente in base a tutto il resto ma con riferimento significativo alle sospensioni posteriori. Ora se montiamo distanziali solo al retrotreno il divario tra le due carreggiate aumenta ancora di più ( mentre in moltissimi altri modelli , per es sulla 155 diminuirebbe , dando effetti differenti).

Da WEB Pics & Clipart


Il sistema di sospensioni multilink , sul posteriore della GTV ( vedi foto ) è composto da uno schema siglato " DTM" ( che non ha nulla a che vedere col campionato tedesco per vetture turismo) che invece significa : " Dynamic Toe-in Mouvement" .
La soluzione Dynamic Toe-in Mouvement (da cui appunto la sigla DTM) prevede montanti ruota guidati da quattro bracci , schema simile al "quadrilatero deformabile" ma più evoluto. .Il punto saliente di questo schema è che consente una variazione "dinamica" della convergenza in base alla situazione in cui si trova a lavorare il sistema ( in inglese Toe-In, significa questo) . La conseguenza è di realizzare nelle traiettorie curvilinee delle microsterzate , che a senconda delle condizioni di guida possono essere in fase o in controfase .
Personalmente non lo definirei proprio "autosterzante" , con questo forse si intende meglio il sistema per esempio montato su alcune Honda nenache molto recenti, dove le ruote posteriori sterzano in automatico ad opera di una centralina con una entità molto significativa al punto da esserlo anche in fase di parcheggio .

Esistono dei "trucchi" per modificare il comportamento della GTV se questo non dovesse essere di "gradimento" al pilota , agendo sul multilink, ma queste sono altre questioni


Sulla GT rispetto alla GTV il montaggio di distanziali comporta un rischio di eventuali effetti negativi in misura minore per il fatto che ci troviamo di fronte ad uno schema di sospensioni ancora più "evolute" sia anteriormente che posteriormente. sull'anteriore abbiamo un sistema "mc pherson evoluto" che unisce i vantaggi sia del quadrilatero deformabile che del "semplice" mc pherson della GTV.
Sul posteriore abbiamo un sistema a quadrilatero deformabile e regolabile con grossi vantaggi anche per l'esistenza dei tiranti lunghi . In questi sistemi gli angoli caratteristici vengono compromessi di meno di fronte ad organi con situazioni di usura e di fronte a situazioni di sollecitazione estrema. Per questo "tollerano" meglio la presenza di distanziali purchè non si esageri , anche perchè queste macchine sono già predisposte ad "accogliere" ruote di misure considerevoli e con valori di ET abbastanza bassi. Nella GTV il sistema è ottimo ma se ci sono parti usurate (ammortizzatori, silent block ecc) sopratutto sul retrotreno , il comportamento diventa "un disatro" . Io feci una modifica su questo sistema che come ho detto nella precedente montai in una 155 da gara: andai a sostituire alcune boccole elastiche con altre rigide, costruite artigianalmente in nylon , questo per cercare di neutralizzate il Toe-in di cui in gara non mi interessava , lo scopo della scelta di questo sistema era essenzialmente per via della presenza di parti registrabili, totalmente assenti sull'assale della "tipo" montato sulle 155. Se ti può essere di conforto, sulla mia 147 GTA (sospensioni uguali alla GT , o quasi) ho messo dei distanziali ( 12 mm) solo sul posteriore per fini puramente estetici, anche se forse in via provvisoria in attesa di fare altre cose...il mio cosiglio è: se proprio ti piace molto di più lasciali, tieni sempre a mente che, a prescindere da tutto, la presenza di distanziali incrementa l'entità delle sollecitazioni che si riperquotono a partire dalla ruota su tutta la sospensione. Comunque a prescindere da questo, sempre adagio nelle buche !! Con o senza distanziali.


Come appunto ho già detto, proprio il sistema autosterzante è stato messo in atto da HONDA proprio in quegli anni con un discreto sucesso ( anche se abbastanza limitato nel mercato italiano) per esempio la Honda "prelude 2.2 Vtec , ma nello stesso periodo anche BMW con la 850i, Mitsubishi 3000 GT , Nissan 300 Zx , non me ne vengono in mente altre , adottavano un sistema di ruote autosterzanti. sulle HONDA (non so sulle altre) il sistema sterzava in fase per lievi angoli di sterzata, e in controfase per ampi angoli di sterzata , ma questo solo per velocità comprese tra i 30 kmh e i 90 kmh; al di sotto dei 30 sterzavano solo in controfase e al di sopra dei 90 kmh soltanto in fase (ruote sterzate nello stesso senso delle anteriori) per un angolo variabile su un massimo di 2°."

Fonte: http://forum.clubalfa.it/sospensioni-assetto-sterzo/21996-distanziali-sullasse-posteriore.html

Link documento PDF: http://www.mediafire.com/?yx3mm0nmdmu

2 commenti :

D Entertainment ha detto...

đồng tâm
game mu
cho thuê nhà trọ
cho thuê phòng trọ
nhac san cuc manh
tư vấn pháp luật qua điện thoại
văn phòng luật
số điện thoại tư vấn luật
dịch vụ thành lập doanh nghiệp
http://we-cooking.com/
chém gió
- Hàm nhi, con nhận thức người của Phá Quân doanh sao?

Chu Đình hỏi Chu Hàm, tựa hồ như Phá Quân doanh còn rất khách khí với Chu Hàm.

- Con cũng không biết, con cũng không hiểu chuyện gì xảy ra.

Chu Hàm trả lời, nàng hiện tại nghĩ gì cũng không thông.

Một đêm không có gì, sáng sớm hôm sau, Nhạc Thành ở trong phòng khoanh chân ngồi mà thở ra một ngụm khí dài, sau đó hắn mở mắt ra, chỉ cần có thời gian, Nhạc Thành sẽ không bỏ qua cơ hội tư luyện gì cả.

- Đại nhân, ta đã trở về.

Thác Ny Tư ở bên ngoài gian phòng truyền thanh âm tới gần Nhạc Thành, Thác Ny Tư sắp xếp mọi chuyện xong xuôi liền tới tìm hắn.

- Chuyện bên kia sắp xếp thế nào?

Nhạc Thành rời khỏi phòng nói với Thác Ny Tư.

حسام داود ha detto...

شركة تسليك مجاري بالرياض
شركة تسليك مجارى بالرياض
level تسليك المجاري بالرياض
افضل شركة تنظيف بالرياض
تنظيف شقق بالرياض
شركة تنظيف منازل بالرياض
شركة غسيل خزنات بالرياض
افضل شركة مكافحة حشرات بالرياض
رش مبيدات بالرياض
شركة تخزين عفش بالرياض
شركة تنظيف مجالس بالرياض
تنظيف فلل بالرياض
ابى شركة تنظيف بالرياض

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required