28 giugno 2009

1th Ronchis Tuning Festival -

Eccoci appena reduci dal 1th Ronchis Tuning Festival,raduno tuning multimarca organizzato dallo staff degli Over in un'alternativa location offerta dalla sagra/festa del paese che ospitava l'evento stesso..




Mentre una nostra delegazione era presente al 6o Raduno Gruppi Amici Alfa Romeo di Camposampiero,in quel di Padova,capitanati dal nostro Luca Lodola, un'altra,seppur piccolina, c'era eccome anche in quel di Ronchis:il Duca,la Duchessa e Daniel,coi rispettivi GTV e 147 tenevano alta la bandiera di Stile Alfa Romeo.

Com'e' consuetudine quest'anno,il club ha deciso di ricoprire due,se non tre eventi concomitanti nella stessa giornata: il monomarca di Padova era un appuntamento importantissimo ma le precarie ed incerte condizioni meteo hanno giocato in maniera avversa e parte di noi ha desistito dalla lunga marcia.




Pronti pero' a dare man forte al nostro Daniel e non lasciarlo solo nella lotta..:-)



Arrivati al limite massimo consentito del regolamento,circa le 14.15 (complice anche una non proprio chiara segnalazione dall'uscita del nuovissimo casello di Ronchis/Latisana -ndr) ma speranzosi nell'SMS inviato di mattina all'organizzazione che preannunciava il nostro arrivo, rimaniamo piacevolmente sorpresi dall'enorme afflusso di vetture partecipanti,al punto che rischiamo di rimanere imbrigliati in mezzo all'unica via d'accesso antistante il banchetto delle iscrizioni..



Jacum/Giacomo degli Over pone subito rimedio suggerendoci di entrare dall'altro ingresso e parcheggiarci vicino a Daniel,al posto a noi riservato: dopo una perlustrazione preventiva il secondo motivo di gioia del Duca,ma soprattutto del GTV:la presenza di una nutritissima impalcatura orizzontale di assi di legno,atte a prevenire qualsiasi fenomeno di sgradite "grattate"..





..e vai di retromarcia che si entra in una singola manovra,e sempre in retro,il GTV si dispone a fianco del 147 blu di Daniel..



Subito si respira aria di "casa" con piacevolissime chiaccherate intrattenute con Giancarlo del VK53 parlando di varie iniziative che accumunano sia il suo che il nostro club a livello di monomarca:episodi,vedute e confronti sono molto simili per le nature monomarca dei nostri due gruppi. Differenze di credo ma condivisione di metodologie a tutela dei soci.



E finalmente possiamo anche vedere l'ultimo arrivato del "Circus" dei raduni Friul-Giuliani:il piccolo Gabriele,ovviamente accompagnato da papà Alfonsino e dolce metà,i suoi neogenitori.



E non manca un Elia entusiasta anche dell'ultimo body kit in arrivo per la Honda Civic...Style Tuning Club..




Come non notare poi la presenza della vera e propria "Oasi Relax Area" organizzata dai ragazzi del Trieste Tuning Club capitanati da un Fabio-Leon,Capitan Zeby e Commodoro Dido con tutti i loro entertainment system....dai piu' evoluti..



..ai piu' tradizionali..



..con tanto di Gossip Girl Area..;-)



..ma soprattutto uno Zeby "in gran spolvero"..



Non mancano all'appuntamento odierno neanche i cugini naturali del TTC,i ragazzi del Nord Est Audio & Tuning Club:all'appello tanto numerosi da portarsi via,come avverrà piu' tardi la Coppa Club piu' numeroso..





Anche i ragazzi del Soft Tuning Club sono presenti con una nutrita delegazione di rappresentanza..





Non ci dimentichiamo assolutamente i ragazzi dell'FVG Tuning Club che con la loro simpatia ci hanno a lungo intrattenuto in questo lungo caldo ed umido pomeriggio..



..come quelli dei MetamorPhosi Tuning Club..



La novità della giornata è stata la presenza dello squadrone "schiacciasassi" delle vetture del "The Fashion Car" di categoria extreme,di alto livello..



E non a caso sono state schierate a far bella mostra di sè in questa zona,assieme alla Corrado,in quanto,sicuramente una fra queste sarà la candidata alla BoS finale..









Come vedremo sarà proprio la Punto a portarsi via l'ambito trofeo..











Le premiazioni si sono svolte,molto puntuali rispetto alla norma a cui si è abituati:alle 17.40 minuto piu',minuto meno,complice un buon impianto, è iniziata la cerimonia finale..



..da notare la bellezza della BoS che spicca fra tutte le coppe presenti,per ordine e grado di importanza..





Ricordiamo che il raduno tuning faceva parte del comprensorio di manifestazioni "Ronchis in Festa":difatti era presente anche il sindaco del paese,che ha premiato in persona la vettura che ha vinto la BoS.

Il tempo tiranno ci ha indotti a partire verso casa (Trieste noi,Tolmezzo Daniel -ndr) pero' il programma della manifestazione offriva un ricco carnet di appuntamenti sia musicali che enogastronomici.

Ci ha fatto davvero piacere rivedere molti volti amici e persone a cui col tempo,inevitabilmente,ci si affeziona: ultimamente eravamo rimasti lontani, a livello personale, dal panorama tuning locale in quanto abbiamo presenziato ad altre manifestazioni. Oggi c'e stato uno scambio di compiti/delegazioni e ci ha fatto piacere partecipare soprattutto sotto il profilo umano e dei rapporti interpersonali:non c'e' stato un momento in cui non abbiamo intrattenuto piacevole conversazione con qualcuno.

A livello di palmares,non possiamo non citare la conquista di un ulteriore piazzamento di Daniel in Lista Top 30 Estetica Esterna,la classifica piu' ambita,che lo rilancia ulteriormente fra i big del panorama regionale e soprattutto come ennesima conferma della validità della sua Alfa Romeo 147,di categoria Extreme.




..partendo dal presupposto che il 100% della platea mai contento potrà essere,per quanti sforzi si facciano..questo è già tutto un dire. ^_^ Qui la difficoltà sta nel discernere tra qualche voce fuori dal coro e tra chi oggettivamente potrebbe aver anche ragione.E' dura ma cerchero' di fare del mio meglio con un bel mattone dei miei... ^_^

Quello che posso dire io,come presidente di Stile Alfa Romeo,è che mi ritengo soddisfatto della coppa portata nella saccoccia nel palmares del Club.
La vettura di Daniel è un gran bell'extreme (e sappiamo che a te piace principalmente questo genere,quindi fra tutti noi,lui era il piu' indicato a partecipare-ndr) in quanto realizzata con cura certosina dal suo stesso proprietario,col valore aggiunto,oltretutto,di essere omologata al 100%.
Diciamo che non avrebbe bisogno di niente e nessuno alle spalle,per esser premiata e i piazzamenti di tutto rispetto che ha conquistato al 3rd Area51 Day ne sono una conferma sul campo. :)
Quindi da portavoce del gruppo,mi posso ritenere piu' che soddisfatto:il 50% dei presenti in delegazione oggi ha vinto,un'altra coppa è appunto a casa e la nostra "porca" figura l'abbiam fatta.
Daniel era contento,tutti i Soci presenti erano soddisfatti e che si vorrebbe di piu' dalla vita? :shifty:

Io sono un presidente "anomalo" in quanto della coppa se la vinco pure io o no assieme agli altri ragazzi,non me ne importa/non mi è fondamentale per partecipare al raduno: al primo posto viene il vigilare che i soci presenti del nostro club usufruiscano delle giuste e corrette valutazioni/trattamenti.Il mio compito è vigilare,osservare ed eventualmente sanare o far notare certe discrepanze appellandomi al buon senso di chi organizza/staff/giuria dal grattarsi entrando per le pendenze dell'ingresso alla premiazione,passando per il pranzo/buono pasto alle premiazioni.

Questo perchè? Perchè se i soci presenti all'evento si troveranno bene,tutelati e salvaguardati (se ne è il caso ovviamente) io avro' adempiuto ai miei compiti ed avranno fiducia in me:diversamente avro' fallito e ne dovro' pagare le conseguenze nell'assemblea elettiva l'anno prossimo,non vedendomela,giustamente,rinnovata. :rolleyes:

Sia come elemento singolo/partecipante al raduno,che come presidente del club che rappresento,i miei spazi me li sono ampiamente e piacevolmente ricavati chiaccherando DI CONTINUO con elementi del:

- FVG tuning club
- Giancarlo dei VK53
- Style Tuning Club
- Daniel dell'NE
- 300 Tuning Coy
- TTC
- Metamorphosi
- The Fashion

Salutando/scambiando battute con elementi del:

- NE
- Soft Tuning Club
- Giacomo
etc etc (non mi ricordo con quanta gente mi son fermato giuro.. :wacko: )

..ed è questa per me,a livello PERSONALE (e non come presidente) la natura migliore in cui mi/ci vivo/viviamo il raduno.Ma non tutti la pensano come me e cosi':giustamente, ed a torto, come due facce della stessa medaglia.


Discorso VALUTAZIONI.

Il raduno tuning DI ZONA (che differisce dal raduno tuning che vuol diventare un riferimento nazionale/internazionale -ndr) è una bella gatta da pelare,ed una rogna se vogliamo dirla,sotto questo punto di vista,in quanto entrano in gioco molti fattori durante la fatidica fase di assegnazione delle coppe/trofei:

- valutazione imparziale e corretta delle vetture (con conseguente giustificazione LOGICA/COERENTE)

- valutazione imparziale ed involontariamente errata delle vetture (con conseguente giustificazione LOGICA/COERENTE)

- filosofia di applicazione delle regole dalla giuria (dopo aver visto premiate in SOFT vetture con le Lambo da Elaborare...non mi sconvolge piu' nulla...)

ed in piu':

- politiche di rapporti/diplomazia con altri club (si fa ma non si dice...) ;)

- politica di far contenti un po' tutti i presenti (si fa ma non si dice...) ;)

Non è facile gestire queste quattro variabili,che inevitabilmente,si pongono una a scapito dell'altra se non si è ferrati,lucidi e determinati.

E' stata una gran bella cosa vedere facce nuove,con vetture di tipo extreme veramente appariscenti che hanno portato una ventata di aria fresca ai raduni tuning di zona nostrani. La nostra regione per ovvia disposizione geografica,è isolata:soffre a livello di tuning non potendo annoverare un naturale ricambio di tuners ed appassionati.In pratica girano sempre gli stessi ed è questo il maggiore problema:risolvibile solo in due maniere:

- o entrano in gioco,nel circuito,altre persone di zona invogliate nel farlo dagli attuali eventi/raduni
- o entrano in gioco nel circuito persone FUORI REGIONE invogliate dall'alta qualità dei raduni che si svolgono qui

Il tuner nostrano è una faccia nota,che vede premiate spesso e volentieri le solite altre facce note,suoi "compari" di raduno. :D
Meritevoli o meno,non conta:sono sempre gli stessi,per le motivazioni che già abbiam detto pocanzi.
E qua si creano i "malumori":grande massa delle stesse persone dove uno viene premiato a questo raduno,ma una settimana piu' tardi a 50 Km di distanza no...tenendo conto dei fattori di cui sopra la risposta si trova.

La mia lunghissima analisi porta dove?

Il raduno di Ronchis è stato,senza togliere a niente e a nessuno,un raduno tecnicamente riuscito a livello logistico e a livello organizzativo.
Non ha trasmesso pero' quel "qualcosa in piu'" da dire "stacchiamolo e conserviamolo negli Annales":non so da cosa sia dipeso ma nonostante sia stato,per gli OVER come club,nettamente un cambio di rotta rispetto ai due precedenti eventi (innegabile e sarebbe sciocco non riconoscerlo,oltre che irrispettoso - ndr) ma allo stesso tempo non segnando una pietra miliare nel campo delle valutazioni con giudizi INAPPELLABILI in quanto il parco circolante è sempre quello e con quello si deve fare i conti al raduno seguente..

Ora per farmi un'idea piu' chiara del panorama locale tuning che si sta delineando si va col pensiero al raduno degli amici TTC il 18 e 19 luglio dove mi riservo di analizzare se la responsabilità dell'evento sarà parimenti portata avanti come fecero con successo il 10 maggio scorso i cugini del Nord Est.



Album fotografico: http://picasaweb.google.com/StileAlfaRomeo/RadunoStagione2009131RONCHISTUNINGSHOW?feat=directlink


ThumbNail:

Raduno - Stagione 2009 - 13 - 1° RONCHIS TUNING SHOW -

La discussione continua sul nostro forum a questo TOPIC: http://stilealfaromeo.forumfree.net/?t=38946553

27 giugno 2009

Alfisti World Club - Video da Balocco

Direttamente dal sito Alfisti.com ecco le piu' importanti ed ultime news in seguito alla due giorni presso il Balocco,in occasione del countdown per i festeggiamenti del Centenario,l'anno prossimo:


"A Balocco si è appena concluso il workshop “Alfisti World Club” a proposito del progetto “Federazione Club Alfisti”.
Alfa Romeo apre ufficialmente ai Club, con l’ambizioso progetto di creare un canale di comunicazione e collaborazione unico e trasparente tra Alfa e i suoi ambasciatori, voi.
A partire, appunto, da Balocco...



Un breve spaccato dell’atmosfera e dell’entusiasmo di questa storica due giorni, tra un giro di pista e uno sguardo tra passato e futuro..."

La discussione continua sul nostro forum qui: http://stilealfaromeo.forumfree.net/?t=40620921

Fonte: Alfisti.com

23 giugno 2009

GTV - Il detective Conan & il 3.0 24v..

..un regalino per i fans,me medesimo compreso,del GTV...




..3.0 24v come Conan,il piccolo detective miniaturizzato della serie,dettagliatamente spiega sin dalle prime battute di questo spezzone..:-)

Interessante come gli autori abbiamo deciso di inserire all'interno di questa puntata proprio il GTV,che in Giappone ha riscosso un successo veramente notevole..

La discussione continua sul nostro forum cliccando qui...

19 giugno 2009

Tre giorni da MiTo - by Duchessa -

Test Drive di 3 giorni della MiTo 1.6 JTDm disponibile on line prossimamente:un long run che ha visto l'ultima nata di Alfa Romeo inerpicarsi per i saliscendi cittandini,spostarsi nella vicina Slovenia,Croazia e percorrere anche consistenti tratti autostradali..


"Non sono mai stata cosi felice nel ritirare le chiavi della mia auto a noleggio..la presentazione è stata sicuramente coreografica: sotto un portachiavi di plexiglass rosso come da dotazione Avis, una stupenda chiave policroma con un accattivante biscione che fa capolino da uno scudetto porpora..la MiTo!



36 ore di cui più di undici alla guida, 566km,tutte le condizioni di guida: un vero e proprio test-drive. Sono quasi le 19 di lunedì, scendo alcuni gradini di ferro e la vedo, rossa, lavata apposta per me con ancora le goccioline negli anfratti che lampeggia in segno di saluto non appena la richiamo con la chiave-telecomando.

Apro il portello e mi insedio, dopo aver ammirato il vetro che a segnale scende per evitare di doverlo registrare di continuo non avendo il montante. La posizione di guida è sportiveggiante per essere,in pratica, una city car ma subisco un leggero senso di costrizione a causa dell'alta orizzonte tra abitacolo e finestrino: in ogni caso passato il primo impatto, questa caratteristica contribuisce ad un senso di protezione...



La prima cosa che salta all'occhio cominciando ad aggiustare gli specchienti è l'utile il pannello che si occupa di segnalare il corretto allacciamento delle cintuie di sicurezza anche sui sedili posteriori. Giro le chiavi, il tacchimetro ed il contagiri mi salutano con una simpatica animazione delle lancette, e metto in moto. Muovo il cambio e con grande gioia di guida incontro la sesta marcia..peccato che devo fare una retro e quindi alzo la siringa e metto tutto avanti.

Le sospenisioni mi danno subito prova della loro bontà sulla traiettoria sconnessa per uscire dalla stazione marittima immettendomi sulla storica pavimentazione del lungo mare triestino notoriamente disconnessa. Quasi senza accorgermi arrivo in superstrada, la ripresa è ottima ma non mi convince.. controllo il manettino del Dna ed è su normal, e capisco che si può fare di più...

Passando a Dynamic ho un pensiero sincero che si fa largo fra le viscere: è un'Alfa.

Questo mi ha convinto ed è una cosa che non credevo possibile viste le varie limitazioni di legge, invece guidando in solitaria si comporta come ci si aspetti da un'Alfa. Ovviamente c'è la modalità normal che da alfista non ha molto senso senonché mi ha permesso di raggiungere Pola, in Croazia, con consumi istantanei del 3,5 per cento km. Le cose negative sono due: l'"HillHolder" e l'elettronica non disinserible.



L'"Hillholder" non mi ha permesso di far parcheggio in discesa a casa dei miei perché io e lui non ci siamo capiti (errore mio che non mettevo da retro a prima prima di mollare il freno) mentre l'elettronica non permette di modificare il modo deciso il come si imposta una curva veloce in discesa: credo siano problemi di non abitudine. La cosa più importante è che dico la verità non l'avrei restituita. Anzi indico seduta stante la campagna di raccolta fondi per regalarmela..."


- by Duchessa -

Il post continua nel nostro forum a questo link: http://stilealfaromeo.forumfree.net/?t=40395023

12 giugno 2009

Vivere:controeditoriale della Duchessa.

Vivere l'Alfa Romeo al femminile significa prima di tutto prendersi cura dei nostri colleghi uomini: l'alfista al raduno pensa prima a far cerchi o lucidare il cofano che ad iscriversi o scoprir dove mangiare...



La dimostrazione della praticità femminile è che ogni autogrill è nostro per far la pipì così gli uomini hanno la scusa per consumare di più alla faccia del caro-benzina...
Glielo lasciamo fare: è un compromesso vantaggioso.



Da un punto di vista serio, quando si ha una passione, il genere conta poco,questo è certo ma altrettanto certo è che la diversità sta nel modo di vivere la passione.

Una volta lessi, e non il cane, che la donna vive l'auto come l'appendice della propria casa riempiendola di pupazzi e cose"utili" come un'adolescente la sua cameretta.

D'altro canto l'uomo si dice, compri l'auto in base inversamente proprorzionale ad una sua parte del corpo: i detti sono molti ma la verità è che davanti un'Alfa una volta ci si toglieva il cappello mentre oggi ci si ascolta la musica a-manetta perché o fai le rate per l'alfa o per lo stereo tanto sono diventate care..



Per non parlare poi del prendersene cura: l'uomo lava la macchina in pantaloncini sporchi di Selenia Racing mentre noi "pollastrelle" lo dovremmo sempre fare conciate da conigliette.



Ovviamente questo è tutto uno scherzo e le frasi, un po' da cabaret, si sono lasciate scrivere ma una cosa è certa: la passione è tanta e deve esser così altrimeni il Biscione, che di suo è vendicativo, se lo maltratti ti lascia per strada ma se lo curi ti rende un RE...


by Duchessa

08 giugno 2009

SE.MA Tuning Show - 07 giugno 2009 -

La seguente recensione dell'evento è stata diligentemente redatta dal nostro Alfa147GT/Maurizio che si è sobbarcato assieme al vicepresidente Luca Lodola e Daniel, di rappresentare la delegazione di Stile Alfa Romeo all'evento organizzato dai ragazzi del Se.Ma in quel di Pradamano: ma non vogliamo indugiare oltre e procedere con la recensione..



"...L’incertezza la fa da padrona in questa strana domenica di giugno…strana perché dopo le torride giornate di maggio, con un caldo esagerato, degno della migliore estate, si è passati ad una settimana di pioggia, vento e trombe d’aria con annesse grandinate che hanno sconvolto e torturato la nostra regione e non solo. Ed anche oggi il meteo non preannunciava niente di buono. Fin dalle prime ore del mattino nuvoloni neri incombevano dai monti e lasciavano perplessi i nostri equipaggi: affrontare o meno i capricci del tempo, con gravi rischi per l’incolumità delle nostre amate?

Daniel, il più sollecito dei nostri rappresentati, accompagnato da due amici e dalla sua magnifica 147 si presenta nell’area del raduno già dalla mattinata… come da accordi, raggiunge il parcheggio del Bennet verso le 11.00 e ci aspetta tenendoci un paio di posti accanto a lui.



Il resto della delegazione si completa con l'arrivo dell'equipaggio poceniese che si presenta nel primo pomeriggio, verso le 13.30, con Maurizio/Alfa147GT e Luca a bordo della 156 2.5 V6. Per oggi la 147 di Maurizio riposa in box (complice appunto il pericolo di grandinate improvvise che consiglia il nostro prode di lasciare a casa la sua Alfa -ndr).





Inizialmente la giornata sembrava procedere sotto i migliori auspici: il sole splendeva alto nel cielo ed una leggera brezza rendeva più sopportabile il caldo…insomma, si stava bene con le maniche corte senza però patire un caldo atroce…Poi piano piano, ma inesorabilmente, le nubi hanno fatto capolino sulle nostre teste, scaricando una prima ondata di pioggia: goccioloni grossi che hanno subito messo in pre-allarme tutti… chiuse le portiere, i cofani ed i bauli tutti si sono rifugiati sotto gazebo e coperture per i carrelli…tempo forse 5 minuti massimo e subito le nubi ci hanno lasciato, facendo riapparire il sole. Abbiamo quindi avuto modo di apprezzare e rivedere i soliti volti da raduno, accanto a nuovi equipaggi…I Darkside erano rappresentati dalla 106 del Dalla, per l’occasione accompagnato dalla gentil consorte Elisa:



Presenti anche gli Over, con una nutrita delegazione capitanata da Mattia e dal Nonno:





Immancabili i Soft con l’amico Simone e la sua Fiesta:





Si rivede, dopo un periodo di assenza giustificatissima, il neo papà Alfonsino degli Style accompagnato dal fido Elia:



Nutrita anche la rappresentanza del Trieste Tuning Club con Fabio-Leon,Vox e Zeby:





Ed immancabili, ovviamente, i ragazzi del Nord Est, capitanati da Mauro:







Fa piacere rivedere anche gli Street Team, organizzatori del raduno di Gemona, che si presentano con ben 8 vetture, delegazione che riceverà poi anche il premio come Gruppo Più Numeroso:



Nel frattempo, con molta sollecitudine, i ragazzi del Se.Ma Design, organizzatori del raduno, hanno già cominciato le prove SPL. Abbiamo avuto modo di parlare con alcuni di loro, venendo a sapere che organizzano raduni ed eventi, non solo di carattere automobilistico, ma anche serate di musica, presso i Centri Commerciali Bennet del Nord Italia: infatti loro sono di Como e prossimamente presenteranno un altro tuning show presso il Bennet di Cantù, appunto in provincia di Como stesso.

Ragazzi simpaticissimi ed anche,per quanto e come si sono posti nei nostri confronti al momento della valutazione, preparati. Anche in questa occasione ci piace sottolineare il fatto che, durante le valutazioni, sono state fatte domande pertinenti ai proprietari delle vetture per valutare al meglio ogni piccolo dettaglio e capire le modifiche apportate senza possibilità di errori.
Davvero un elemento positivo, che sempre più sta trovando seguito nei nostri raduni.

Va detto, ad onor di cronaca, che alcuni partecipanti si sono lamentati per non aver potuto partecipare alle gare di SPL nonostante avessero pagato (ricordo infatti che la quota di iscrizione al raduno prevedeva il pagamento di 10 euro per le sole gare di estetica tuning e di 15 euro per chi voleva partecipare anche alle gare di SPL-ndr).

Infatti, il gazebo dove si svolgevano le misurazioni, è stato repentinamente smontato durante uno dei più lunghi scrosci di pioggia della giornata: forse troppo repentinamente, dato che qualcuno non aveva ancora effettuato la sua prova, ma va anche detto che molti proprietari di dette vetture, al momento delle prove, non si trovavano in zona raduno e più volte sono stati cercati dai ragazzi del Se.Ma.

Forse un po’ più di attenzione da parte dei partecipanti avrebbe causato meno danni.
Concluse le prove di SPL, sono iniziate le prove di ascolto, sempre relativamente all’ambito Car Audio. Nel frattempo, alcuni ragazzi dello staff hanno cominciato a raccogliere i dati relativamente all’auto più bassa, più larga e con apposito strumento anche allo scarico più rumoroso.

Il tempo non ha comunque dato tregua neanche in questo frangente: dopo il primo scroscio di pioggia è uscito un sole nervoso, con annesso caldo caldissimo. Ma le sorprese non erano ancora finite: pochi minuti dopo altri nuvolosi neri sono comparsi all’orizzonte, accompagnati da un vento gelido che ha obbligato i più ad indossare giubbini e cappellini…



...e giù un altro scroscio di pioggia…Questo altalenarsi di sole/pioggia/vento si è protratto per tutto il pomeriggio, rallentando oltre misura le valutazioni: impossibile tenere aperti cofani e portiere con la pioggia che cadeva. Fortunatamente si è limitato ad acqua e le tanto predette grandinate non sono mai arrivate.

Verso le 16.30 sono giunti a salutarci il Duca, la Duchessa e Matteo con la sua 75...



..un gradito saluto, quello di Matteo, che rivediamo dopo la presentazione del club a Pocenia…un po’ meno gradito il saluto del Duca, che subito chiede i soldi per il modellino radiocomandato della 8C Competizione a Maurizio:-)



..però si fa perdonare, regalandogli un modellino della 156 GTA Cup Version che andrà ad arricchire la sua collezione. Giusto il tempo per i saluti di rito e uno scambio di simpatiche battute, che i nostri ragazzi ci devono salutare per puntare verso San Canzian d’Isonzo dove li aspettano i ragazzi dell’FVG,per una esposizione, assieme alla nutrita schiera di Alfisti di Stile Alfa Romeo.

Il pomeriggio scorre via veloce: i ragazzi del Se.Ma proseguono con le valutazioni dell’estetica esterni e poi degli interni. Si arriva quindi al momento delle premiazioni, leggermente in ritardo sulla tabella di marcia di quasi 45 minuti, ma purtroppo la colpa è stata del maltempo che non ha permesso operazioni più sollecite. Le premiazioni avvengono all’interno del Bennet, perché nel frattempo ha ricominciato a piovere.



Si comincia con l’SPL (tre coppe per il Soft, tre per l’Hard e tre per l’Extreme) e con le gare di ascolto (sempre tre coppe per la categoria da 0-300, 301-600 e 601-over).

Si passa poi all’estetica esterni, dove vengono premiate le Top 3 per ogni categoria Soft-Medium-Hard-No Limits: non c’è un primo, un secondo ed un terzo, ma vengono premiate a pari merito le tre vetture più meritevoli in quella categoria. In categoria Soft si aggiudica una coppa la Peugeot 206 CC dei Soft e la Golf del Trieste Tuning Club. In categoria Hard vince una coppa la 156 di Luca e la 147 di Vox del TTC, mentre in categoria No-Limits vengono premiate la 147 di Daniel e la Polo di Mattia degli Over (solo queste due).

Premiate anche le Top 3 Lady Tuning, di cui una coppa al TTC con la Seat Ibiza.
Per la categoria interni, vengono premiate le Top 3 Soft e le Top 3 Hard: in hard vince la Fiesta del presidente del TTC.

Si danno poi i premi assoluti: Coppa interni assoluto per la Leon di Fabio dei TTC con un interno BONOMO davvero splendido, Coppa esterni assoluto alla 147 del nostro Daniel.

La coppa per lo scarico più rumoroso, con ben 116 Db, se la aggiudica la Celica blu degli Street Team.

La coppa per il cerchio migliore viene vinta da Mauro dei Nord Est.

La Corrado si aggiudica la coppa come miglior vano motore e come miglior auto tedesca.



Vengono infatti premiate anche le vetture per nazione: miglior auto italiana (Fiat Grande Punto), auto spagnola (Seat Ibiza), auto americana (Ford Focus), auto asiatica, auto tedesca (la Corrado appunto), auto inglese…ecco, qui bisogna fare un piccolo appunto all’organizzazione: infatti è stata premiata una Seat Leon…che non è proprio inglese!!! Essendo una Seat sarebbe spagnola…

Si susseguono poi le altre coppe, di cui sinceramente non saprei dire nomi e volti dei vincitori, se non che Daniel si aggiudica anche la coppa per la vettura più larga.



Si arriva alla tanto desiderata BEST OF SHOW che se la aggiudica un raggiante Luca con la sua 156.



In totale il palmares di StileAlfaRomeo è di tutto rispetto: 2 vetture e 5 coppe, di cui l’assoluta in estetica esterni e la BOS….



A parte il tempo, che sicuramente non ha permesso uno svolgimento preciso del raduno, per il resto la giornata è stata davvero interessante. I ragazzi dell’organizzazione, almeno per quanto ci riguarda, sono stati molto disponibili e abbiamo fatto una lunga chiacchierata con alcuni di loro. Molto simpatici e cortesi, hanno svolto bene il loro lavoro, nonostante appunto le condizioni climatiche non proprio favorevoli.

Qualche pecca ovviamente è apparsa qua e là, prima su tutte la lunghezza delle valutazioni ed il ritardo nelle premiazioni: complice sì il mal tempo, ma probabilmente si poteva anticipare un po’ il giro delle valutazioni in modo da accorciare i tempi.

Alcuni sono stati costretti ad abbandonare il campo ben prima delle premiazioni per impegni vari e per evitare spiacevoli danni alle vetture, dato che le nubi ancora una volta minacciose hanno fatto capolino anche nel tardo pomeriggio. Peccato per la mancanza di un adeguato impianto stereo durante le premiazioni: la voce della Signora speaker si sentiva poco, anche perché sovrastata spesso da commenti ed urla dei partecipanti.

Da tenere presente per la prossima volta. Sulle premiazioni, una pecca è stata quella di premiare le Leon come miglior vettura inglese, appunto perché inglese proprio non lo è. Peccato non aver dato il premio come Top3 interni hard alla Corrado, che davvero ha un interno degno di essere premiato...

Siamo rimasti comunque soddisfatti del palmares raggiunto e di aver visto che le nostre vetture partecipanti hanno trovato consensi anche fuori dal territorio regionale.."

Ancora un pubblico ringraziamento a Alfa147AR/Maurizio per l'impegno con cui ha adempiuto a recensire il tutto,sobbarcandosi assieme a Luca il compito per permettere a noi tutti di poter sapere come sono andate le cose,nonostante non potessimo esser fisicamente presenti con loro.

Consigliamo vivamente di leggere questa importante nota a piè di pagina sul nostro forum: http://stilealfaromeo.forumfree.net/?t=38794257&st=15#entry328908440

Link diretto FotoAlbum: http://picasaweb.google.com/StileAlfaRomeo/RadunoStagione200912SeMa?feat=directlink


ThumbNail:

Raduno - Stagione 2009 - 12 - Se.Ma


I commenti del post raduno,sul nostro Forum a questo topic diretto: http://stilealfaromeo.forumfree.net/?t=38794257

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required