12 settembre 2013

12° International Alfa Romeo Treffen - LIEZEN - AUSTRIA - SABATO 7 settembre 2013

INTRODUZIONE ALL'EVENTO

Stile Alfa Romeo lo scorso anno ha avuto il grande piacere di entrare in contatto con il club Alfa Club Spirito Sportivo di Liezen, capitanato dal grande Peter Eibler. Unico club monomarca del panorama austriaco che realizza un evento completamente dedicato alle Alfa Romeo e non assieme ad altri marchi motoristici italiani, come accade spesso in Austria, appunto: un club che anche in questa edizione del proprio evento ha saputo stupirci offrendo una giornata INCREDIBILE. Divertimento allo stato puro mixato a panorami mozzafiato l'hanno fatto da padrone:certo, ci sarebbe stata anche la grande prova di regolarità da affrontare - inframezzata da quattro prove speciali - ma noi l'abbiamo presa, questa volta, come un'opportunità per scorrazzare tutti assieme sulle Alpi Austriache come non mai, complice anche la bellissima giornata.


Peter Eibler, un grande personaggio, un grande Presidente: un grande Alfista! Ha saputo dar smalto ed interesse anche a questa edizione internazionale che ha visto equipaggi austriaci, tedeschi, italiani e sloveni: nella zona dell'Alpe Adria ci riconosciamo oramai da parecchio tempo e ci fa piacere che dopo l'exploit di Stile Alfa Romeo - presente all'11° edizione - piu' di qualcuno si sia deciso a partecipare decidendo di vedere e conoscere qualcosa di diverso. Di diverso e molto, molto interessante.

Torniamo allora a domenica scorsa, collegando la mente ai piacevoli ricordi che ci hanno saputo regalare i nostri Amici Austriaci?....

DESCRIZIONE EVENTO

Stavolta Stile Alfa Romeo ha deciso di partecipare con ben cinque equipaggi, quindi gli eroi dell' ennesima domenica Alfista - ed estera - sono i seguenti:

- Duca & Duchessa su A.R. 33 Giardinetta 4X4;
- Andrea e Nicola su A.R. 147 GTA;
- Alessandro e Darione su A.R. GT 1.9 JTD;
- Gianni Mauro Baccarin (con Brigitte Moch) su A.R. GTV SPIDER 2.0. TS
- Roberto & Simonetta su A.R. GTV 2.0 TS;



Partenza e viaggio, tirato, alle 6.30 dall'autogrilli di Zugliano UD SUD, scelto come punto di ritrovo, per  un totale di 4 ore e relativi 400 km: non sono mancati piccoli imprevisti come camion che sorpassano al rallentatore (e ci si chiede il perché?) o gli assurdi limiti delle autostrade austriache a 100 km/h, completando con troppo placidi automobilisti che creano colonne sulla statale..ma alle 10.15 arriviamo a Liezen, giusto in tempo per esser gettati nella mischia delle iscrizioni, per il rotto della cuffia! Soltanto Gianni, proveniente da Padova, era già sul posto ad attenderci avendo seguito un percorso diverso, a lui piu' agevole, visto la rilevante differenza chilometrica rispetto al resto del gruppo.


Rocambolesca entrata in scena di Stile Alfa Romeo quindi, tipicamente italiana: all'ultimo minuto, con grande clamore ma con grande divertimento: atmosfera di reale gioia rivedersi dopo un anno, dopo un lungo anno di attesa per non soltanto rivivere questo momento ma anche per rivedere volti amici, conosciuti all'epoca.
Iscrizioni al fumilcotone: la lingua? No problem: tra inglese scolastico ed un rispolverato tedesco dal cassetto ce la facciamo a comunicare piu' che agevolmente con i gentilissimi membri dello staff del club Alfa Club Spirito Sportivo. Siamo pronti a schierarci e non solo, riusciamo a cogliere la bellezza delle vetture in fase di partenza, direttamente dal nastro.


La formula adottata è la stessa dell'anno scorso: una prova di regolarità su un percorso di circa 100km, intervallata da quattro prove di abilità extra, a carattere goliardico ai fini di aumentare il divertimento dell'intera giornata. Ovviamente non solo ci è stato fornito un dettagliatissimo roadbook ma pure i personali consigli di Peter Eibler, che ci ha sempre aiutato e stato accanto in ogni momento della giornata durante i nostri pellegrini spostamenti nel territorio austriaco, sapendo sempre dov'eravamo posizionati.


Evento - come tutti quelli esteri, ovviamente - aperto a TUTTE LE ALFA ROMEO: eventi come piacciono a noi, non limitati solamente allo pseudo storico - spesso forzatamente spacciato per tale a tutti i costi - o d'epoca. Tutte le Alfa Romeo unite, tutte le Alfa Romeo insieme: magico clima e magica atmosfera sul campo: equipaggi tedeschi, italiani, austriaci e sloveni tutti presenti per divertirsi all'insieme del Marchio che amano, senza patemi storici, senza alcun pregiudizio tecnico, senza nessuna paturnia filosofica-costruttiva.



Per la partenza e disposizione delle Alfa Romeo dei partecipanti, è stata chiusa la via principale del centro città di Liezen: veramente uno spettacolo partire da questa deliziosa cittadina, sotto gli occhi del pubblico presente...


Sicuramente, per la stupenda giornata che ha dominato tutto il dì, i piu' fortunati sono stati proprio gli equipaggi che si sono goduti il magnifico panorama delle strade scelte dalle loro Alfa Romeo Spider: le strade ed i panorami scelti per questa edizione sono stati letteralmente straordinari. Ogni curva riservava dietro di sè uno spettacolo intriso di meraviglia, un panorama incantevole, degli sfondi da cartolina...


Le foto molto probabilmente non rendono giustizia a questi incantevoli paesaggi che abbiamo avuto il piacere di attraversare durante tutto il corso della giornata, ma ci proviamo lo stesso ad incantarvi ed a catturare la vostra voglia di Alfa Romeo in Austria con questi scatti realizzati dalla nostra videocamera on-board una delle nostre Alfa partecipanti...


Sicuramente gli scenari l'hanno fatta da padrona, senza ombra di dubbio alcuno: sia decidiate di partecipare ad una prova di regolarità, sia decidiate di partecipare ad un raduno Alfa Romeo, sia decidiate di regalarvi un week end di totale relax, immersi in un'armonia di paesaggi incredibilmente splendidi.


L'inebriante serie di tornanti,curve e rettilinei ricomincia..i quattro equipaggi di Stile collaborano al 100% in perfetta sintonia di scambio dati ed info di navigazione:si gioca in squadra mai uno contro l'altro ed arriviamo cosi' perfettamente sempre assieme ai vari punti della prova speciale...


La prima prova è prettamente di regolarità:affrontare un piccolo passo di montagna alla velocità costante di 43 km/h e non si potrebbe di piu' d'altronde. Strada panoramica ma strettina che costringe - col solo buon senso - a non forzare la mano.


Alla fine ci ritroveremo tutti e quattro al delizioso paese dall'altra parte del versante attraversato, per un'improvvisata ITALICA sosta caffè targata Stile made by Poppa...thanks come sempre: è lui a pensare a questi dettagli, di cui gli siamo veramente grati e grazie a Darione per le ottime fette di torta prese prima del viaggio..!!Un coffee break degno dei campioni: resterà ad memoriam, per molti versi e fattori!
Ripartita l'allegra comitiva, si fa rientro a Liezen per la prova speciale "Big Foot", dove si doveva far un giro della fontana pubblica indossando delle gigantesche pantofole di legno che andavano a creare non poche difficoltà di manovra, per riuscir a compiere l'impresa...


...chi piu' agevolmente, chi meno, tutti ce la fanno. Se Dex ed il Duca dimostrano qualche intrinseca difficoltà è da dire che sfoggiano una parimenti capacità di equilibrismo non indifferente: Sandro ed il Poppa sicuramente riescono molto meglio di loro. In ogni caso tutti ce la facciamo e via di getto alla prossima tappa, dove ci aspetta la 2° prova speciale, su un divertentissimo quadriciclo d'epoca, rispolverato appositamente per quest'occasione! Stupende emozioni ci ha regalato questo dolce mezzo d'altri tempi!


Qua la cosa peraltro sembrava facile, ma non lo era affatto!!! :-) Il lunghissimo piantone dello sterzo ci da quell'inversamente proporzionale senzo di imprecisione all'aumentare delle pedalate: il Duca e Dex adottano una tattica conservativa, soprattutto per le loro ossa, mentre il Poppa e Sandro vanno all'assalto dell'Attack Time! ;-) Nulla da dire: divertimento che è regnato SOVRANO per tutte le esibizioni dei nostri. Gianni, essendo partito prima rispetto a noi, non l'abbiamo visto ma di sicuro deve aver tirato numeri pure lui!


Cogliamo l'occasione per mangiare qualcosina e riprendender fiato...d'altronde molti di noi sono in piedi dalle 5.00, nemmeno con la colazione in corpo e sono già le 12.00 passate. Con le nostre Alfa Romeo schierate in posizione di "pausa" ci rifocilliamo con un leggero pasto a base di wiener schnitzel e ceasar salad austriaca...


Nulla da dire, signori e signore: non solo l'erba del vicino è piu' verde in Austria ma pure il dolce lato culinario e conviviale ci tenta in queste terre..ma ora non possiamo piu' indugiare e dobbiamo assolutamente ripartire per raggiungere la 4° tappa, quella che si rivelerà per il Giardinato la piu' dura..la scalata di un passo con una pendenza superiore al 20%, roba da far venire il fiatone al piu' accanito ed allenato degli Alpinisti..


Il Giardinato non tira le marce, apre il riscaldamento interno come ultima risorsa per smaltire calore ma l'inesorabile spia rossa dell'acqua si accende! Si decide via radio di proseguire visto che la ventola funziona e di arrivare su fino in cima nonostante sembra non finire mai! Panico sotto controllo nel procedere lentamente e costantemente in 2a marcia fino alla vetta sotto i 3000 giri e scatta l'immediata assistenza prevista dall'organizzazione vedendoci in difficoltà: trattasi semplicemente del tappo vaschetta liquido raffreddamento che non "tiene piu'" ed ha fatto fuoriuscire un mezzo litro di liquido su per la salita, essendo andato in ebollizione. Niente di tale: si aspetta il raffreddamento a cofano aperto per poter operare poi, in seguito - a temperatura smaltita - a verifica di tenuta manicotti e radiatore, con aggiunta di liquido stesso già miscelato, pronto all'uso, sempre con sè durante queste missioni.

In questa fase ringraziamo sia il gentilissimo addetto del carro attrezzi, un meccanico molto esperto, un ragazzo simpaticissimo accompagnato dalla sua splendida famiglia, che i nostri Nicola (super esperto di 33..il mago della categoria) che Sandro per il soccorso immediatamente prestato.
Intanto avviciniamoci alla prova del "Robin Hood": abbiamo a disposizione tre colpi, solo tre, per riuscire a centrare il bersaglio...

Prova divertentissima ed interessante: non c'e' che dire. A nostra disposizione un gentilissimo trainer che ci indicava passo passo, anche ai neofiti, come eseguire al meglio la prova: i risultati non sono tardati ad arrivare e non è andata male, anzi!
Il successo pieno è stato quello di aver evitato di centrare con un dardo il nostro fotografo ufficiale di questa giornata, Darione.


Una nota proprio per Darione, che alla pari di Sonia, si prodiga sul campo, spesso sacrificando il suo vivere personale il raduno, per poterci regalare magnifici scatti: essi sono e saranno la memoria fotografica stessa del nostro club negli anni a venire. Un speciale ringraziamento a questa straordinaria persona, ai nostri fotografi sul campo presenti in ogni dove ed in ogni come: loro non chiedono 10€ per una foto, come fanno la totalità degli altri sul campo. Ma ricordate sempre il loro impegni e tributatene il giusto riconoscimento. Vale molto piu' di 10€, siatene certi.


Col Giardinato  OK, pronto alla lotta con tenuta dei manicotti e del radiatore ad hoc, temperatura scesa a 60°C e via, si procede in discesa proprio con lui in testa - in maniera che si becchi quanta piu' aria fresca possibile - ma forse anche come un ariete di sfondamento? Non lo sapremo mai, ma intanto tutto sembra procedere al meglio ed in effetti cosi' è!Il Giardinato affronta a man bassa tutta la serie di tornanti inallendo un ritmo di marcia costante: temperatura sugli 80°C che si stabilizzerà poi al massimo fino ai 90°C e via..tutto prosegue meravigliosamente!


Elemento roadbook FONDAMENTALE per noi di Stile: nonostante la grande disponibilità degli organizzatori, abbiamo dovuto seguire il percorso leggendo solo il prezioso testo e dobbiamo dire che ce la siamo cavata piu' che bene!Anzi, interagendo fra noi e confrontandoci non abbiamo avuto nessun problema a raggiungere le varie tappe e questo è un punto che vogliamo sottolineare in quanto in molti potrebbero "prender paura" nel non aderire a questa tipologia di eventi, ma state tranquilli: non è affatto cosi' e ci si solo che diverte, non ci si perde mai! ;-)


Si procede così direttamente senza alcun problema fino all'aeroporto del FLUGPLATZ immerso nelle Alpi Austriache, dove si svolgerà la tradizionale prova di accelerazione/regolarità annuale, magistralmente gestita con strumentazione a fotocellula..


...la prova consisteva nell'effettuare due volte lo stesso percorso (un tratto dritto di strada) con rilevazione a fotocellula del punto di partenza e di quello dell'arrivo. I tempi dovevano essere - semplicemente - i piu' simili possibile cioè avere meno scarto possibile uno dall'altro.. piu' semplice di cosi'!;-)


La prova puo' essere svolta sia come semplice regolarità, a bassa velocità, sia sfogando tutta la cavalleria di cui si è dotati: tanto siamo in totale sicurezza sulla pista di un aereoporto , tutta chiusa per noi!


La vista della vallata in cui è racchiuso l'aereoporto è semplicemente meravigliosa: al nostro arrivo il sole era ancora alto nel cielo, ma man mano che passavano le ore...


...uno stupendo tramonto dava vita alle sagome allungate delle ombre delle nostre Alfa Romeo, rendendo il tutto intriso di un dolce romantico fine, a questa giornata eccezionale. Le prove di accelerazione e regolarità sono state condite da bellissimi episodi e sessioni dove si sono uditi ed apprezzati i melodiosi suoni dei propulsori Alfa Romeo a noi tanto cari e che non smettiamo mai di ricordare e citare...


..tutti i 50 partecipanti con i loro boxer , V6 , bialbero e Twin Spark tutti declinati sia a 8 che a 16 valvole si sono esibiti in questa prova: a noi piace chiamarli cosi'. A noi piace sentirli sul campo e vederli in azione, non fermi e statici nei box. Le Alfa Romeo qui sono libere di esprimere le loro emozioni e le loro performance: sono libere di esprimere il loro DNA piu' profondo...


Terminata la sessione di prova, tutti i partecipanti sono stati invitati alla cena di fine evento, con annessa l'immancabile parte cerimoniale dove si sono svolte le premiazioni sia della prova di regolarità con le quattro prove speciali, sia la sola prova di accelerazione/regolarità sulla pista dell'aereoporto stesso.


Da ricordare che il campione in carica per quanto riguardava la prova da effettuarsi sulla pista dell'aereoporto stesso, era proprio il nostro Nicola (che per un problema di manutenzione ordinaria sulla sua 33 Permanent, non ha potuto difendere in prima linea il titolo e per questo non presente con lei sul campo in questa edizione -ndr) che come da tradizione dell'Alfa Club Spirito Sportivo, ha dovuto passare il testimone, la coppa stessa, dalle sue mani a quelle del vincitore di questa edizione.


Bellissimo momento ricco di savoir fair e di fair play, magistralmente diretto da Peter Eibler al microfono: il nuovo vincitore, risulterà il campione da battere alla prossima edizione. Prossima edizione alla quale noi saremo sicuramente presenti, sicuramente ancora sul campo e sicuramente entusiasti di rivivere non per portare a casa il trofeo ma per trascorrere una meravigliosa giornata, splendidamente organizzata da questi Amici nelle Alpi Austriache!



CONCLUSIONI

La giornata è letteralmente VOLATA e trascorsa nei migliori dei modi: tre equipaggi dei nostri decideranno di rientrare a casa immediatamente in serata e vi far ritorno verso le 23.30/00.00 circa. Altri due equipaggi rientreranno l'indomani, avendo scelto la formula del pernottamento tra il sabato e la domenica stessa: una maniera alternativa per rilassarsi e visitare anche la vicina cittadina di Admunt , celebre per la sua splendida abbazia con annessa biblioteca storica e museo di storia natale: spunti culturali che non mancano mai nei nostri raduni e che danno la possibilità di vivere il Marchio al massimo della sua espressione.


L'indomani saremo anche a pranzo direttamente con gli organizzatori dell'evento: un pranzo dove abbiamo parlato a lungo e molto di future idee, progetti e condivisione di moltissimi pensieri a riguardo del panorama Alfista internazionale. Di sicuro l'unità d'intenti e di vedute dei nostri reciproci club non rimarrà confinata a questo evento, ma è destinata a dare ricchi frutti negli anni a venire! ;-)


Noi non possiamo che concludere ringraziando TUTTA l'ORGANIZZAZIONE dell'ALFA CLUB SPIRITO SPORTIVO, in particolare nella persona del suo Presidente, Peter Eibler.
Vogliamo ringraziare in maniera speciale ancora una volta la nostra amica Brigitte Moch, una persona eccezionale.
Dobbiamo ringraziare anche i nostri straordinari SOCI, nessun escluso, che hanno dato vita ad una delegazione stupenda, che ha saputo rappresentare al topo il nostro club affiliato RIAR all'estero.


Dall'Austria è tutto...stay tuned..Stile Alfa Romeo è sempre pronto a nuovi raduni nazionali, regionali, locali ed internazionali! ;-)

LINK FOTO ALBUM CLICCATE QUI


Nessun commento :

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required