17 maggio 2018

Mille Miglia 2018: la prima tappa [ALFA ROMEO PRESS - 🇬🇧ENGLISH PLEASE SCROLL DOWN🇬🇧]


Il mito Alfa Romeo torna a solcare le strade della Mille Miglia, a novant'anni dal primo successo celebrato con il progetto "Alfa Romeo: la Mille Miglia in 90 luoghi", che consente di ripercorrere le tappe più significative di una storia irripetibile. La tappa di ieri ha condotto la carovana da Brescia a Milano Marittima, tra l'entusiasmo del pubblico che, da sempre, accompagna la gara



Ha preso il via ieri, dopo la punzonatura e le verifiche sportive e tecniche, la prima tappa della Mille Miglia 2018. Un'edizione da record: gli equipaggi in gara sono 440, oltre a dieci della "Categoria Militare", per un totale di 900 persone, originarie di 36 diversi Paesi, di tutti i continenti. Le 450 automobili accettate alla Mille Miglia 2018 appartengono a 72 marche diverse e Alfa Romeo un gruppo molto numeroso con 47 vetture iscritte, tra ufficiali e dei privati.



Alfa Romeo è il marchio
che nella storia ha inciso per più volte il proprio nome nell'albo d'oro: vanta undici vittorie, undici medaglie d'argento, dieci terzi posti e nove "triplette", con tre vetture piazzate sul podio. Il legame con la competizione è dunque unico, e quella di quest'anno è un'edizione davvero speciale perché coincide con il novantesimo anniversario della prima vittoria. Per celebrare la ricorrenza, è nato il progetto "Alfa Romeo: la Mille Miglia in 90 luoghi", che consente di ripercorrere le tappe più significative di una storia irripetibile attraverso novanta scatti dei luoghi più emblematici, alcuni dei quali saranno toccati anche quest'anno.



Alle 14.30 di ieri, il primo colpo d'acceleratore da Viale Venezia, all'altezza dei giardini del Rebuffone. Entusiasmo, frenesia e velocità convivono con la sensazione che il tempo si sia fermato. Per il giornalista Giuseppe Tonelli, che ne scriveva nel 1927, la Mille Miglia è "qualcosa di non definito, di fuori dal naturale, che ricorda le vecchie fiabe". Il tempo non si è fermato davvero, e allora ben venga una rievocazione storica del mito del passato. Sempre per Tonelli "Mille Miglia è una suggestiva frase che indica oggi il progresso dei mezzi e l'audacia degli uomini". Sono passati più di novant'anni, e il progresso tecnico è innegabile ed evidente, specie in Alfa Romeo Stelvio e Giulia.



Motori prestazionali e innovativi, design distintamente italiano e soluzioni tecniche uniche fanno del SUV e della berlina due autentiche Alfa Romeo. Non mancano ovviamente efficienti sistemi di sicurezza attiva quali il Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone, il sistema frenante IBS (Integrated Brake System), il Lane Departure Warning (LDW) e il cruise control. Contenuti importanti, che, oltre all'eccellenza della progettazione, hanno contributo all'ottenimento delle prestigiose cinque stelle Euro NCAP.



Sicurezza e piacere di guida si percepiscono a bordo, ma ciò che emerge e colpisce gli appassionati è il complesso delle linee tese, equilibrate e muscolose, della compattezza dei volumi, dello sguardo dei proiettori, di un linguaggio aerodinamico inconfondibilmente Alfa Romeo. Un insieme di fattori tecnici e progettuali che per l'occhio si traducono in semplici ma vitali emozioni. Le strade lungo il tragitto, intanto, si fanno gremite. E più si avvicina la sera, più il pubblico si cala in strada per il passaggio delle auto. Una passione calda, smisurata, difficile da descrivere e soprattutto universale. La Mille Miglia coinvolge tutti, senza distinzioni: non l'età né il sesso né la competenza automobilistica.



Importa la presenza, l'applauso spontaneo al passaggio delle vetture, il rombo dei motori che invade le strade della quotidianità. Per una volta, al passaggio della carovana, la bellezza suggestiva e da cartolina del nostro Paese lascia spazio a una bellezza in movimento, di istanti da catturare. Uno dei primi indizi dello splendore unico e tutto italiano si coglie tra Desenzano del Garda e Sirmione, dove i ristoranti allestiscono i loro dehors, per una volta, sul ciglio della strada e sotto i pini di Viale Matteotti gli avventori accompagnano la prova di regolarità. Lo sguardo si posa poi sullo sfondo placido del lungo lago Diaz, prima di salutare la penisola e dirigersi verso Monzambano. Altra prova di regolarità, e altri tavolini imbanditi, stavolta da picnic, sul limitare dei vigneti e fuori dalle ville. Memorabile il passaggio al Parco Giardino Sigurtà: i guardrail sono roseti in fiore, e le ruote scivolano silenziosamente tra prati rasati di fresco e l'incastro impeccabile del lastricato.



A segmentare il viaggio verso la meta finale di Cervia-Milano Marittima, una serie di controlli orari e controlli timbro. Ogni concorrente riceve al via una tabella di marcia che deve essere timbrata a determinati orari in funzione del proprio numero di partenza. Un'apparente complessità che in gara diventa via via sempre più spontanea. Lungo il percorso, definito da un road book, sono poi fissate delle prove cronometrate. Tratti che devono essere affrontati in un determinato lasso di tempo, a una particolare media oraria. È più divertente la velocità pura o la regolarità? Una domanda senza risposta, pareri discordanti, ma, comune a tutti i piloti, l'ardore che s'accende quando si comincia a competere.



È ormai buio quando la prima vettura arriva a Milano Marittima. La rigidità della strada si fa sentire, la fatica è mitigata dallo sciabordio delle onde in una delle località più suggestive della costa adriatica, immersa nella pineta di Cervia. La stagione balneare non è ancora iniziata ma Milano Marittima offre calore e presenza, e il "museo viaggiante unico al mondo", come da definizione di Enzo Ferrari, è, anche qui, l'attrazione della serata.


Milano Marittima (RA), 17 maggio 2018
🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻
CONTATTI STILE ALFA ROMEO
🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺
✅Telegram PUBLIC CHANNEL : https://telegram.me/stilealfaromeo
✅WhatsApp PUBLIC GROUP : https://chat.whatsapp.com/Dl72rSMPQ9c2hF8KX81O29 
✅Sito WEB: www.stilealfaromeo.com
✅Email: stilealfaromeo@gmail.com
✅Contatto Segreteria Stile Alfa Romeo - GSM/WhatsApp +39377199 0910

🇬🇧ENGLISH VERSION🇬🇧



2018 Mille Miglia: the first stage

The Alfa Romeo myth is once again travelling the roads of the Mille Miglia, ninety years after its first success, which it now celebrates with the "Alfa Romeo: the Mille Miglia in 90 places" project, retracing the most significant stages in a unique story. Yesterday's stage took the caravan from Brescia to Milano Marittima, accompanied by the crowds of enthusiastic onlookers always drawn to this event

After the sealing and racing and technical inspection procedures, the first stage of the 2018 Mille Miglia got under way yesterday. A record-breaking edition, with a total of 440 crews taking part, plus ten in the "Military Category", giving a total of 900 people, from 36 countries across every continent. The 450 cars accepted to take part in the 2018 Mille Miglia are of 72 different brands, and Alfa Romeo has a very large group, with 47 cars entered from the official and private teams.



Alfa Romeo is the brand which has put its name on the winners' board more than any other in the race's history: it can boast of eleven victories, eleven silver medals, ten third places and nine "triples", with its cars taking the top three places. So its bond with the competition is truly unique, and this year's is a really special edition, because it coincides with the ninetieth anniversary of the first win. To celebrate this milestone, the "Alfa Romeo: the Mille Miglia in 90 places" project has been created, to retrace the most significant stages in a unique story through ninety photos of the most emblematic locations, some of them also on this year's route.

The first touch on the accelerator was at 2.30 pm yesterday on Brescia's Viale Venezia, alongside the Rebuffone Gardens. Enthusiasm, passionate excitement and speed combine with the sensation that time has stood still. Journalist Giuseppe Tonelli, writing in 1927, described the Mille Miglia as "something undefined, with a touch of the supernatural, which recalls old fairytales." Time has not really stood still, so a historic re-evocation of the legendary race of the past is to be embraced with open arms. To quote Tonelli again: "There is something about the name Mille Miglia that conjures up ground-breaking vehicle design and human daring." More than ninety years have gone by, and technical progress is undeniable and self-evident, especially in Alfa Romeo Stelvio and Giulia.



High-performing, innovative engines, distinctively Italian design and unique technical solutions give the SUV and sedan authentic Alfa Romeo status. Naturally, they also feature efficient active safety systems such as Forward Collision Warning (FCW) with Autonomous Emergency Brake (AEB) and pedestrian recognition, IBS (Integrated Brake System), Lane Departure Warning (LDW), and cruise control. Important contents which have combined with these models' outstanding design to gain the coveted Euro NCAP five star rating.

Safety and guiding pleasure are enjoyed on board, but what delight enthusiasts on the outside are the complex of taut, stylish, muscular lines, the compact forms, the expression of the headlights and an unmistakably Alfa Romeo aerodynamic language. A blend of technical and design factors, resulting in looks that inspire simple but vital emotions. So the roads along the way were packed. And as evening approached, more and more people thronged the pavements and verges to see the cars pass. A warm, boundless passion, difficult to describe and, above all, universal. The Mille Miglia excites everyone, irrespective of age, gender or automotive knowledge.



What matters is being there, the applause that rings out as the cars go by, and the roar of the engines that transforms the everyday roads. For once, as the caravan passes, Italy's irresistible postcard beauty takes second place, to a beauty in motion, made up of moments to be captured. One of the first clues to this unique, all-Italian splendour came between Desenzano del Garda and Sirmione, where, for once, the restaurants set out their tables right on the kerb, and clients seated under the pines along Viale Matteotti had a ringside view of the regularity trial. This was followed by the placid backdrop of the lungo lago Diaz lakeside promenade, before the cars bade farewell to the Sirmione peninsula and headed for Monzambano. Another regularity trial, and more roadside tables, but this time for picnics, on the edges of the vineyards and outside country homes. The passage through the Parco Giardino Sigurtà was especially memorable: the crash barriers were rose bushes in bloom, and the wheels ran noiselessly through freshly mown lawns and impeccably laid paving.

The journey towards the final destination of Cervia-Milano Marittima was broken up by a series of timed checkpoints and stamp inspections. At the start, every competitor receives a timesheet which must be stamped at specific times, which vary depending on the car's starting position. Apparently complex, this system becomes more and more natural as the race progresses. The route, set by a roadbook, also includes time trial sections. These have to be covered in a given period of time, at a specific average speed. Which is more fun, pure speed or regularity? There is no one answer and opinions differ, but every driver shares the will to win that takes over once the competition starts.



Darkness was setting in when the first car reached Milano Marittima. The hardness of the road was making its effects felt, but everyone's fatigue was relieved by the lapping of the waves in one of the Adriatic Coast's most attractive resorts, immersed in the Cervia pinewood. The summer season has not yet started but Milano Marittima is warm and stylish, and the "globally unique travelling museum", as Enzo Ferrari once defined it, was inevitably the evening's big draw.


Milano Marittima (Ravenna, Italy), 17 May 2018

🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻🔻
CONTATTI STILE ALFA ROMEO
🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺🔺
✅Telegram PUBLIC CHANNEL : https://telegram.me/stilealfaromeo
✅WhatsApp PUBLIC GROUP : https://chat.whatsapp.com/Dl72rSMPQ9c2hF8KX81O29 
✅Sito WEB: www.stilealfaromeo.com
✅Email: stilealfaromeo@gmail.com
✅Contatto Segreteria Stile Alfa Romeo - GSM/WhatsApp +39377199 0910

Nessun commento :

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required