10 maggio 2013

3° TRIESTE e GORIZIA in STILE - MEMORIAL BUSSO - 5 MAGGIO 2013 - VILLESSE (GO) - attraverso la Provincia di Trieste di Gorizia attraverso la Slovenia -

INTRODUZIONE 

Le scorse due edizioni del Trieste in Stile sono state accompagnate da un crescendo di adesioni via via sempre superiori, in un difficile territorio altamente frammentato e diviso per filosofia, interessi personali e forse anche divisioni create ad hoc: le premesse per una terza edizione erano in ogni caso già gettate, a seguito anche della pubblicazione dell'ottimo servizio sul TG Regionale della 2° edizione della manifestazione stessa e l'ottimo riscontro che ha echeggiato nell'ambiente locale.
La 2° edizione della manifestazione aveva dato ottimi risultati nonostante un meteo inclemente: equipaggi da Padova, da Bergamo e dalla vicina Slovenia e Croazia, giusto per ricordarne qualche nota a riguardo.

Questo inverno è maturata pero' l'idea di rinnovare il "look", all'evento stesso in certi suoi tratti: partire per ben due anni di fila dalla splendida cornice di Grignano, che la Storia tanto ossessiona qualcuno ;-), ci insegna essere la location scelta 41 anni fa per presentare l'Alfetta, sarebbe stata una scelta troppo scontata, troppo ovvia dopo che per ben due edizioni appunto l'avevamo adottata e ben reclamizzata.

In collaborazione con la 2M Car, sponsor ufficiale di questo nostro evento e lungo promotore di una rinnovata e rinvigorita collaborazione, abbiamo coraggiosamente scelto di partire dalla loro sede, dalla sede di un'azienda impegnata nel tessuto del territorio locale con pluriennale esperienza si, ma con altrettanta determinante Passione che la anima dal profondo e che non teme - nel difficile contesto del negativo quadro odierno - investire sulla Passione dei cultori del Marchio, standone al fianco.

Un punto altamente strategico all'uscita del casello autostradale di Villesse, che ha permesso agli Appassionati di entrambe le province di Trieste e Gorizia, di potersene avvalere come punto di partenza per questa 3° edizione dell'evento stesso: edizione che vedeva coinvolte appunto due Province, quella classica di Trieste e la vicina amica Alfista Gorizia.
Ma non solo: abbiamo voluto osare di piu', quello che qualcuno avrebbe voluto fare ma non è, ad oggi, ancora riuscito, nonostante ce l'aveva proposto due anni fa - e noi, eravamo già pronti allora a soddisfare come richiesta: passare per la vicina amica Slovenia, in un collegamento stradale turistico mozzafiato.

Due Province, due Stati, Italiano e Sloveno: in concomitanza con una manifestazione delicata come la "Bavisela", maratona d'Europa in corso tra la vicina Gradisca e Trieste , con passaggio sul ponte di Sagrado, lo stesso spettacolare ponte scelto da noi e l'incognita meteo - che su 100 km di percorso si sarebbe fatta sentire.

Perché 100 km? Semplice. Risponderemo con orgoglio a questa domanda.
Abbiamo deciso di dedicare questo evento ad un grande personaggio dell'Alfa Romeo: l'ing. Giuseppe Busso. Noto ai piu' "solo" per il meraviglioso V6, la cui melodia fa emozionare ogni Alfista degno di tal nome, ma non solo. Progetti come Matta e Alfetta sono sue creature per non parlare di tutto il resto.
100 km per onorare 100 anni, 100 km per onorare colui che è stato determinante per la Storia del nostro amato Marchio, 100 km perchè siamo lontani da Arese per festeggiare, ma non ci facciamo nè scoraggiare nè piegare da nessuna filosofia imposta con la forza: anzi, ci sono di stimolo per alzare la testa e dire NO senza nessun timore referenziale o remora.




Siamo orgogliosi di essere nelle terre natie dell'AutoDelta a Feletto Umberto, che compie il 50° Anniversario in questo 2013, siamo orgogliosi di aver avuto a Trieste, in Piazza Duca degli Abruzzi, una filiale DIRETTA della Casa, di cui alcuni ex dipendenti oggi prestano opera presso la sede della nostra Segreteria.
Siamo orgogliosi di presentare qualcosa di diverso dalla nozionistica di stampo congressuale: una libera alternativa che non disprezza ma che complementa le esigenze degli Appassionati, soprattutto quelli locali.  Un profondo Nord Est, troppo dimenticato da chi non ha saputo vedervi potenzialità, Passione ed entusiamo degli Appassionati stessi, qualunque sia la loro estrazione culturale in termini di Alfismo.
Siamo orgogliosi di essere un Club Affiliato RIAR - al Registro Italiano Alfa Romeo.


E' vero che per noi Alfisti la pioggia è una benedizione, non ci ha mai spaventato, non abbiamo mai e poi annullato nessun evento per pioggia ma il primo evento dell'anno, sarebbe stato gradito auspicarsi dal Giove Pluvio un atteggiamento benevolo e misericordioso, anche perchè di secchiate d'acqua, i piu' ricorderanno a Palmanova a dicembre 2012, ne facemmo scorta, al Gran Galà.

5 Maggio 2013: molte incognite, molte variabili, territorio delicato, ambiguo e se vogliamo dirla tutta, anche ricco d'insidie di ogni genere: logistiche, organizzative, burocratiche ed amministrative. Trieste, sede della nostra Segreteria, è storicamente definita la città del "no xe pol" [trad. dialetto triestino - La città dove non è possibile fare nulla - cfr]. Un bel punto di partenza, direte voi! ;-)

Ma alla fine, con tutte queste difficili premesse "Com'e' andata?".....vediamo di scoprirlo nelle prossime righe...;-)


L'EVENTO 

5 Maggio 2013: sole che si staglia alto nel cielo, nubi all'orizzonte ma non cariche di pioggia. La snervante vigilia del sabato notte, in un cielo privo di stelle, lo ammettiamo, ci ha fatto rimaner col cuore in gola e non poco. Questa Primavera, governata da una capricciosa Proserpina, veramente ci ha fatto tremare: Giove Pluvio pero' ha deciso di non ascoltare i suoi capricci edi prendersi una meritata giornata di riposo, domenicale: proprio quella giusta che serviva a noi. Clima incantevole con un sole stupendo ed un leggero vento che andava a rinfrescare ma senza affatto infastidire.


Già alle ore 8.00 del mattino, la prima bellissima sorpresa della giornata: dall'Austria, da vicino a Vienna, arriva la nostra Amica Brigitte dell'Alfa Romeo Club Spirito Sportivo di Liezen. Una graditissima presenza, una splendida occasione per rivedersi e per tentar di ripagare l'ospitalità con cui hanno accolto il nostro Nicola a Febbraio, i suoi compagni di Club: veramente felici di questa partecipazione che va ad impreziosire con un tocco "internazionale" il nostro evento.


I Partecipanti hanno deciso, in questa edizione, di non perdere tempo e subito arriva il nostro socio G. Mauro Baccarin da Padova, al quale va uno speciale ringraziamento per tutti i km che sempre si sobbarca per stare in nostra compagnia, assieme a noi e ci da la possibilità,di goderne della sua!



Riusciamo subito, grazie ad altri nostri soci e simpatizzanti, a creare uno stupendo panorama di Spider 916.. che sia un fausto preludio al 20° GTV/Spider 916 che andremo a celebrare nei prossimi anni a venire?



Intanto il punto di accredito, magistralmente gestito dalle nostre ragazze, sta accogliendo tutti gli iscritti aiutandoli nella delicata fase dell'iscrizione. Coadiuvate dallo staff della 2M Car, e da C. Federici nella stampa dei pass, il risultato finale è che ci puo' orgogliosamente esser testimone di 40 equipaggi iscritti, per un totale di 75 coperti al Ristorante, il massimo della capienza possibile.



Nel mentre si svolgevano le pratiche di accredito, come ogni volta sempre accade, ogni attimo è ottimo per scambiare piu' di qualche chiacchera, e qualche parola sia fra amici nuovi che già conosciuti....o coglier l'occasione per farsene degli altri in un contesto di genuina passione.


























Non solo clima di festa all'esterno della struttura, ma anche all'interno con il rinfresco di benvenuto, comprensivo di caffè e bibite, allestito dalla 2M Car, per chi non fosse riuscito a far colazione prima di partire per raggiungerci, o semplicemente per concedersi un ghiotto peccato di gola in piu'...in una giornata di festa non puo' mancare,no?



Soprattutto se si puo' anche ammirare la vettura da gara che affronterà il prossimo campionato salite, sapientemente preparata in ogni sua parte...alla Cividale Castelmonte saremo tutti in piedi a far il tifo per lei!!D'altronde con l'adesivo Stile Alfa Romeo sulla fiancata e sul lunotto posteriore, ce la sentiamo un po' nostra,no?


Grande applauso  all'arrivo della leggendaria Giulia SS di Livio Zohil, dell'amico Club ASI 20 All'Ora,
organizzatore della celebre rievocazione della TRIESTE OPICINA, e club vincitore di una manovella d'oro, club fra i fondatori dell'ASI. Una graditissima partecipazione, una grande conferma che va ad impreziosire il nostro evento con la sua presenza.



Speciale partecipante della giornata il Presidente del Club Registro Italiano Alfasud e Derivate aff. RIAR, Marco Pitzolu. Sorpresa delle ultime ore, non gradita ma di piu': a braccia veramente aperte accogliamo quest'uomo che dell'entusiasmo, della voglia di fare, della voglia di proporre ha saputo far la sua bandiera. Che volentieri noi seguiamo e stimiamo: grande Marco, davvero!



Trepidante attesa nell'ammirare molti gioielli della storia Alfa Romeo, chi piu' datato, chi piu' moderno ha costellato i momenti prima della partenza, prima che la colonna marciante della BAVISELA, non avesse attraversato il ponte di Sagrado, ponte scelto anche da noi.


Motivo in piu' per soffermarsi anche su gioielli dei nostri soci come la splendida Giulia, completamente restaurata in casa dal nostro socio Denis, a cui dedichiamo un topic sul ns. forum, in virtu' del trafiletto comparso su RuoteClassiche di Aprile 2013 scorso.



Da sottolineare la bella iniziativa della 2M Car di realizzare dei portanumeri adesivi di sicuro impatto estetico ed emozionale sui passanti di tutti i paesi che saremmo andati ad attraversare. Grande formato, per un grande evento locale!






Arrivata la notizia della sua effettiva agibilità, sono iniziati i delicati preparativi della partenza, ove le Alfa Romeo d'epoca e storiche, sono state fatte incolonnare per prime, a seguire dalle Alfa Romeo contemporanee. Nessuno escluso, tutti assieme, nessuno "fuori"...è sempre stata la nostra filosofia e sempre lo sarà: uniti si fa squadra, si fa gruppo e ci si diverte.


Una vera e propria sfilata di modelli ed esemplari ottimamente conservati in maniera impeccabile e destinati da "istant classic", a diventare vetture di interesse storico e collezionistico nell'immediato intervallo di tempo che le separa dalla meta dei vent'anni.



Presente, anche in questo evento, la straordinaria capacità,competenza e professionalità dei motociclisti della Motostaffetta dell'Agnese, capitanati dal loro neoeletto vicepresidente, nonchè orgogliosi noi di averlo come nostro socio, Aldo. Uno squadrone di ben 9 motociclisti per la messa in sicurezza dei partecipanti dei 100 km da attraversare tra Trieste, Gorizia e Slovenia.
Hanno saputo non solo mettere in sicurezza tutti i partecipanti, ma anche garantire uno spettacolo nello spettacolo con la loro esperienza e capacità: chi era presente ha sicuramente capito a cosa ci stiamo riferendo.
Da sottolineare la presenza di un carro attrezzi nel corteo, per soccorrere qualsiasi partecipante avesse dovuto malauguratamente ricorrervi: una prudenza, una garanzia, un'accortezza in piu' che riserviamo ai  partecipanti dei nostri eventi per non ritrovarsi da soli in una giornata di festa, senza aiuto. Non è da tutti e ci teniamo a precisarlo,eccome.

Ma ora signori, è giunto il momento della partenza, dove il delicato ruolo del battistrada, colui che deve imporre il ritmo alla colonna Alfista in marcia, in questa edizione, sarà nientechepodimeno, il nostro unico, invicibile MEDO, coadiuvato da un briefing sul corretto mantenere le regole del codice della strada dal nostro vicepresidente, Gianni...



Certo che essere colui che da il via alla partenza con dei gioielli cosi',beh, deve essere emozionante..una ad una le splendide Alfa Romeo presenti partiranno sotto i nostri occhi..



..e non c'e' nulla di piu' splendido che vedere questi gioielli muoversi, sinuosamente andare a formare le spire di un lungo corteo, di un ipotetico corpo del Drago, simbolo del nostro Marchio. Un Drago che non ha mai perso forza, vigore e nobiltà: solo la gente ha smesso di ricordarlo quant'era fiero, quant'era splendido. Oggi è l'occasione giusta per farlo.



Lentamente, senza fretta, con estrema calma e competenza, vengono fatte sfilare tutte le vetture per farle schierare sulla strada principale, pronte per il via...



Via che arriva regolare e senza problemi...i primi 36 km di marcia Alfista sono iniziati...e non finiranno presto. Le strade che andremo a solcare non si dimenticheranno presto del nostro passaggio, come i partecipanti non scorderanno la bellezza dei luoghi attraversati, i loro scenari e a volte anche la complessità dei tratti ricchi di curve e traiettorie molto stuzzicanti per le nostre sportive Alfa Romeo.







Immediatamente ci si dirige verso il Ponte di Sagrado, attraversando il Fiume Isonzo per poi dirigersi verso San Martino del Carso, girando in direzione Monte San Michele - Alture di Polazzo.
Tratti veramente ricchi di curve in salita che possono emozionare non solo chi guida ma anche chi gli sta accanto. Possono emozionare chi già quei tratti li conosce ma puo' emozionare anche chi non li ha mai percorsi,anche da navigatori e passeggeri: emozioni targate Alfa Romeo anche per chi la prima volta abbiamo avuto il piacere di avere tra i partecipanti del nostro evento.



Ricco sequel di curve e tornanti, gestiti in sicurezza dalla nostra squadra di motociclisti, ci portano ad attraversare Devetachi ed arrivare sulla storica SS15, la strada del "Vallone di Gorizia", celebre per la sua spettacolarità dei tratti.
Da li entreremo in Slovenia attraverso il confine di Stato, lungo la strada 614 che ci condurrà attraverso tipici paesetti carsici sloveni come Opatje, Kostanjevica, Vojscica e Zagraiec in direzione Komen...ma prima di arrivarvi gireremo a destra, verso Gorjasnko...



Gorjasnko, presso la quale torneremo a fine mese di maggio,per l'8a edizione di FESTA ALFA ROMEO, il raduno che è stato ufficialmente convalidato dal Guinness del Mondo come Record di Alfa Romeo presenti in corteo:un totale di ben 526!! Un omaggio dovuto ad un amico, David Zega, un Presidente degno di tal nome, di un club Alfa Romeo fortissimo sul territorio e tessuto nazionale sloveno stesso.


Il rientro, il primo di oggi, in Italia, è avvenuto senza alcun problema, intoppo o altro: tutti i partecipanti, ovviamente muniti di roadbook ma compatti in un corteo non interrotto da nessun altro mezzo che non fosse stato ALFA ROMEO, hanno raggiunto la meta scelta per la sosta, ovverosia la fattoria carsica LA BAJTA, in località SALES, nel comune di Sgonico.



La sosta prevedeva una visita alla sala di stagionatura dei prosciutti, assolutamente prodotti a livello artigianali con inconfondibili profumi e nella cantina situata a diversi metri sottoterra, incastonata nel marmo carsico con le sue botti di rovere per produrre i caratteristici vini Terrano, Vitovska e Malvasia.



Non poteva mancare un incredibile buffer per ristorare i partecipanti:anzi forse piu' deliziarne i palati, visto che tutti quelli serviti in tavola, erano veramente prodotti di derivazione agroturistica, non spesso come siamo abituati a dover credere. Si è scelto questo locale per la sosta, per l'alta qualità enogastronomica che sa garantire.


Dopo circa 50 minuti di dovuta e meritata sosta, dopo altre risate, primi complimenti e primi riscontri positivi dei partecipanti sul posto - inizia la parte più "difficile" del nostro evento. Eh si, in quanto non è facile affrontare Trieste, la Venezia Giulia ed il suo territorio.



Un anno fa, un nostro ex socio, con poco tatto e privo di sensibilità, recensi' un raduno dove, sostando per Trieste, goliardicamente definì quella sosta un' "occupazione" con una ventina scarsa di automobili. Un termine sbagliato, errato ed ingiusto per questa città che ha subito sempre invasioni e occupazioni in tempo di Guerra. Trieste, un crogiuolo di mescolanze e razze tipiche della cultura mitteleuropea: noi non rispondemmo alla provocazione allora ma oggi, dopo quasi un anno, noi vogliamo dire la nostra, oggi noi vogliamo dire che Trieste non va "occupata" ma va rispettata: va cinta con un abbraccio Romantico. E lei saprà ripagare con viste strabilianti , con panorami mozzafiato e con strade stupende che dal mare si stagliano verso il Carso, in un crescendo di tornanti.


Trieste non si occupa, non si conquista: si abbraccia. Non passiamo quel barbaro termine nemmeno goliardicamente e dimostriamo coi fatti, oggi, come si affronta un percorso a Trieste, come si accede alle sue porte, come la si rispetta onorandola. Invitando a far di meglio,se capaci, perchè no? Ma senza offenderne la memoria. E che sia un monito che eccheggi pure nelle orecchie di chi si è macchiato di questo termine.



Trieste l'abbiamo abbracciata con la grinta dei nostri V6, dei nostri Boxer, dei nostri bialbero, dei nostri Twin Spark a 8v e 16v: con la tenuta delle nostre multilink, dei quadrilateri alti e ponti de Dion. L'abbiamo rispettata nelle sue discese che incantano nel vedere il mare Adriatico, il suo Golfo. Ci ha fatto palpitare quando l'abbiamo scalata per tornare su, e darle il saluto a questa 3a edizione: venti minuti di cuore in gola, venti minuti di suspance, venti minuti di Passione vissuta al cardiopalma... VERI!Chi c'era sa e lo ha vissuto...!


E' dura essere Alfisti oggi: siamo gli ultimi Romantici della Strada. Onoriamo questa frase ogni giorno, ma oggi con queste strade ne siamo piu' che lieti, oggi ne siamo estasiati: rompiamo gli indugi con fare deciso e si torna verso Gorjasnko...ci attende l'ultimo spettacolare tratto di strada che definiamo "L'Inferno della Brestovica" per i suoi tratti repentini di salita, discesa,curve larghe e strette: tutto immersi nel verde, nella Natura, in un contesto di verde incontaminato, in una strada che collega il paese di Klanec a Brestovica, appunto.



Se cercate un silenzioso compagno di viaggio, con cui misurarvi, percorretela la Brestovica...non ne rimarrete delusi, anzi: vi saprà dare emozioni.
Ma la concentrazione non cala mai, fino a quando si rientra nuovamente in Italia, sempre innestandosi nella SR 55 per procedere senza timore alcuno verso la meta finale: la città di Gorizia, verso Piazza Sant'Antonio, un'incantevole cornice...


























Tutti i 75 partecipanti hanno saputo trovare posto nell'elegante e raffinata cornice del ristorante AL CHIOSTRO, nel cuore della piazza, sotto l'antico porticato con una cornice da sogno attorno a loro..



..e non serve aggiungere altro diremmo noi. Ma anche si! Perchè no? ;-) D'altronde l'unica tirata d'orecchi che abbiamo metaforicamente preso dalla Polizia Municipale di Gorizia, diligentemente intervenuta per tener liberi i parcheggi a noi riservati della piazza stessa, è stata quella di non aver fatto sufficiente pubblicità per questo evento che ha smosso la curiosità dei goriziani! E noi ringraziamo la disponibilità del Corpo della Polizia Municipale stesso per averci aiutato in questo delicato frangente e per averci ospitato.


Discorsi di benvenuto, prime impressioni dei partecipanti al microfono - direttamente la parola a loro: chi in maniera piu' spigliata, chi piu' emozionato, ha detto la sua sull'evento vissuto sin qui. Prime emozioni, prime impressioni ma anche primi ringraziamenti allo staff. Prime soddisfazioni che ci confermano di esser sulla giusta strada: la parola ai Protagonisti. Giustamente loro, oggi, al centro delle attenzioni e della Storia che si fa rivivere.


Momento di relax quello del pranzo, con un abbondante menu' per rinfrancare i nostri equipaggi: non ci si nutre solo di Storia e di Nozioni, ma anche di sostanza. E noi sappiamo come soddisfare i palati anche dei piu' esigenti: le pietanze che uscivano dalla cucina del ristorante si sono fatte rispettare! ;-)



Momenti di relax, di autentica goliardia e divertimento: noia zero, coinvolgimento tanto, i PARTECIPANTI sono i veri protagonisti che animano gli eventi e vanno rispettati. Siamo, e vogliamo esserlo ancora, il club che mette gli Appassionati al centro della scena, per coinvolgerli e per sensibilizzarli su temi importanti.



Si puo' fare, divertendosi. Si puo' fare eccome... ;-)

PREMIAZIONI

Come ogni evento degno di tal nome c'e' sempre una parte cerimoniale, riservata alla fine di quella conviviale. E cerchiamo di rispettare ed onorare il protocollo anche noi, con una serie di premiazioni genuine e sincere nel loro importante significato.

Iniziamo subito con un dovuto discorso di ringraziamento rivolto a tutti i partecipanti, nonchè onorare la memoria di Giuseppe Busso, a cui questo evento nella sua appunto 3a edizione era dedicato. All'atto dell'accredito, tra l'altro, era stato fornito un ciclostilo contenente il testo integrale della conferenza AISA , tenutasi a Milano, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia il 2 ottobre 1987, da Giuseppe Busso. Un testo disponibile presso il nostro club anche in formato telematico, per chi ne volesse sapere di piu', che ci aiuta a capire molti interessanti aspetti di una delle figure piu' importanti dell'Alfa Romeo.

Come partner tecnico e main sponsor dell'evento abbiamo voluto, con gran piacere chiamare Mauro Nassiz, portavoce della 2M Car a spendere un discorso sull'evento.

Parlar di bilanci è già possibile, nonostante stessimo vivendo altre fasi salienti dell'evento in quanto l'indice di gradimento è stato incofutabilmente già espresso a furor di popolo da chi aveva trascorso le ultime 6 ore in questo Gruppo di Appassionati che ha visto Soci e Simpatizzanti legati da un unico comune denominatore chiamato Passione...



Possiamo già preannunciare un prossimo 4° Trieste e Gorizia In STILE per il prossimi maggio 2014, ancora piu' curato, ancora piu' raffinato e probabilmente in veste piu' "grande": avendo dovuto rifiutare cortesemente degli equipaggi per sovraggiunto limite di coperti al ristorante, non vogliamo deludere le future aspettative chi avrà il piacere di partecipare a questo evento l'anno prossimo.



Andiamo a premiare per ovvi motivi il nostro carissimo Livio Zohil, che con la partecipazione non solo di uno, ma ben due gioielli (l'altro guidato dal figlio -ndr) ha impreziosito il nostro evento non solo con essi, ma anche con la sua simpatia e la sua presenza carismatica. Un grazie ancora a Livio ed all'intera sua famiglia che ci hanno accompagnato in questa giornata, credendo nelle nostre potenzialità nonostante sono di casa ad eventi di alto calibro e levatura nazionale. Un grazie anche al club ASI "20h" di cui Livio fa parte e ne coordina molte attività con la sua esperienza.



Andiamo a premiare volentieri un gradito ritorno, il sig. Bidut, in rappresentanza del suo club, LE LEGGENDARIE, capitanato dal sempre attivo Davide Selva, una presenza viva nel tessuto sociale del nostro territorio. Secondo anno consecutivo di presenza del sig. Bidut e seconda volta che ne gradiamo la presenza, davvero, ancora grazie.



La carrellata di premiazioni continua con G. Marsana, vicepresidente del club ASI "GAS CLUB", che oggi ci ha deliziato con la presenza della sua fenomenale A.R. 75: una persona che ci ha ricoperto di complimenti, che noi ringraziamo di cuore. Una persona che ha riconosciuto tanto al nostro lavoro capendone lo sforzo.


Doverosissima premiazione agli Amici della MotoStaffetta dell'Agnese, capitanati da uno straordinario Aldo, in arte Alduti. Figura professionale della passione per questo genere di eventi, che ha seguito, coordinato, diretto con grande maestria la messa in sicurezza degli incroci da noi attraversati. Persone in gamba, competenti, valide, efficaci. Si sprecano i complimenti per questa squadra di persone che offrono uno spettacolo nello spettacolo, un divertimento, nel divertimento. Grazie a loro, i nostri Angeli su due ruote, il nostro divertimento è piu' sicuro. Grazie ancora, davvero!



Graditissima la presenza di un Presidente di club Affiliato RIAR, Marco Pitzolu, del Registro Italiano Alfasud e Derivate. Bel discorso il suo, che c'e' piaciuto e MOLTO. Bella sintonia sul come è indirizzato il suo club. Bella persona, gradito amico presente e soprattutto NOI di Stile Alfa Romeo saremo con grande piacere presenti al suo di raduno il 1° giugno a Venezia, in occasione del 30° anniversario della 33, a Parco San Giuliano.



Ed ora le premiazioni "classiche", come quella per l'equipaggio piu' lontano. Un premio che proprio abbiamo avuto piacere di consegnare alla nostra Brigitte dall'Austria...



E la vettura piu' datata? Nientechepodimeno a ritirare il premio Marco Zohil, per l'altro gioiello di famiglia!



Vincitore di questa edizione del Trofeo 2M Car ed. 2013, riservato alla vettura piu' caratteristica dell'evento, la giuria ha optato a maggioranza assoluta nel volerlo riservare a Davorin, con la sua 75 3.0 V6, un omaggio sopratutto al senso della giornata, alla memoria di Chi era dedicata.



Premio ritirato direttamente dalle mani della co-titolare della 2M Car, la sempre gentilissima Fides, una persona amabile e gentile, per la quale non si possono che spendere altrettante parole di stima e riconoscenza.



Sono stati poi chiamati tutti gli equipaggi, sia il capitano che il rispettivo navigatore, o navigatrice, a ricevere il gadget previsto per la giornata odierna: la replica del quadrifoglio verde, simbolo cardine della sportività Alfa Romeo, da quando quell' Ugo Sivocci, decise di adottarlo quel lontano giorno.



Per le lei, per le pazienti mogli, fidanzate e compagne, nonchè amiche un piccolo omaggio per impreziosire la casa ed un simpatico braccialetto in tessuto col logo del nostro club. Quest'ultimo, un omaggio per ringraziarle di "averci supportato e sopportato" in questa domenica motoristica targata Alfa Romeo...



Last but not least, come direbbero negli show USA, l'estrazione di un premio di merchandising originale Alfa Romeo a sorte che ha visto nuovamente, tra lo stupore generale del Direttivo (qui sopra in una diapositiva...) veder comparire il numero della Giulia SS di Livio...una vera incetta ma questa volta noi non c'entriamo....boccia trasparente, mano di fata della girl a sinistra scelta per l'estrazione e Livio veramente si conferma il prediletto della Dea Bendata odierna...!!Congratulazioni sino in fondo!!

CONCLUSIONI


Immediatamente cogliamo l'occasione di ringraziare le Istituzioni della Provincia di Trieste e di Gorizia per il loro pieno supporto alla realizzazione di questo evento.
Ringraziamo l'autorizzata officina e carrozzeria ufficiale 2M Car di Villesse (GO) per il straordinario contributo e sostegno.
Ringraziamo tutti, nessuno escluso, i 40 equipaggi ed i 70 partecipanti presenti oggi, in questa giornata: l'avete animata come non mai!



Un evento che azzera il Trieste in Stile come lo conoscevamo fino ad oggi e che legherà nelle prossime edizioni, ad un doppio filo continuo, il territorio della Provincia di Gorizia a quello di Trieste sviluppando una manifestazione da portare avanti coerentemente negli anni a venire.
Manca ancora qualcuno da ringraziare, anzi molti in uno, molti il cui nome puo' esser riassunto in uno solo..



Lo staff di Stile Alfa Romeo, oggi è stato esemplarmente encomiabile: senza il duro lavoro di preparazione di mesi e mesi da parte di Gabriella, Samy, Cris, David, Randy, Stefano, Roberto, Gianni, Medo, Aldo, Lilly, Darione e Sonia.
Un lavoro stupendo, perfetto, senza sbavature, senza errori: a loro rivolgiamo veramente un applauso, se lo meritano eccome...



E per concludere con una nota ironica, anche quest'anno, anche in questa edizione a Trieste - impreziosita dall'amica Gorizia e dalle stupende strade dei percorsi Sloveni, abbiamo vinto il mitologico mostro chiamato "no xe pol"..una chimera che spaventa molti, vince tanti ma che forgia il nostro spirito sempre di piu', preparandoci a sfide sempre piu' impegnative.
Siamo sulla rotta giusta, grazie a Voi....au revoir!!! ;-)

Link diretto Foto Album CLICCATE QUI

Link diretto Topic ns. Forum CLICCATE QUI













Nessun commento :

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required