18 ottobre 2007

Il parcometro del c***o dell'AMT

L'altro giorno:parcheggio antistante Ospedale Maggiore.Si arriva disperatamente in quanto avevamo un appuntamento veramente importante:si trova un parcheggio alle 18!! Miracolo et gaudio:se non fosse per il fatto che la mitica AMT abbia,per ovvie motivzioni di risparmio aziendale e peggioramento del servizio,eliminato il sano et vecchio parcheggiatore con una fredda integerrima ma soprattutto più economica macchinetta del c***o!




Eh si perchè leggete bene cosa c'e' scritto sopra:




Sto parchimetro/parcomentro o come c***o volete chiamarlo ma comunque maledetto non da resto..e che problema c'e'?I negozianti in giro sicuramente ci daranno una mano no?Uh!Come no!Il biciclettaro (spero chiuda non ha senso di esistere - classico negoziante triestino che pur di tenere su la serranda si aggrappa sugli specchi - gonfiaggio gomme 1 EURO!!Crepa! ) manco per il piffero e il tabaccaio men che meno:in effetti resterebbero loro senza resti.E che si fa se si ha solo una banconota da 5 NEURI e si deve rimanere per solo un'ora?!?!

Come al solito ci si trova davanti alla solita azienda che al limite della legalità persegue il raggiungimento di un altro profitto,sbattendosene altamente della qualità del servizio parimenti offerto,contando solo sulla necessita di DOVERSENE servire.
Spero solo di avere un secondo di tempo per poter presentare un esposto sull'usura evidente e al di fuori della norma di legge vigente degli pneumatici della maggior parte del parco bus circolante nella provincia.Giusto per fargli tirar fuori tutti i soldini che dovrebbero spendere nella corretta manutenzione per i bus stessi:non dimentichiamoci che ne sono accaduti di incidenti dovuti come concausa alla cattiva manutenzione dei bus qui in Provincia.Basti pensare alla 50 che le si sono rotti i freni giù per salita Muggia Vecchia ed è finita contro il muro,decollando su un terrapieno.Nessun morto ma è volato un risarcimento di 90 milioni delle vecchie lire nel lontano 2002/2003:e ce ne sono stati altri similari.

Pero' noi bisognosi di parcheggi dobbiamo contribuire in questa maniera a risanare le loro casse?!?!Vabbeh che sono assicurati ma che vadano al diavolo!

Nessun commento :

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required