23 ottobre 2007

Work in progress - Final countdown?

Come già se ne parlava ieri,siamo passati nella fucina a vedere a che punto era la creatura...a parte un ritocco sulla minigonna lato guida,tutto il resto era pronto,ok, perfetto,senza sbavature. A dire il vero c'era anche un altro GTV parcheggiato fuori dalla carrozzeria...che strano...che forse si inizi a far tendenza? Magari...:-)

Scherzi a parte ecco un paio di anteprime molto ma molto "soft" per non rovinare la sorpresa finale:







Qua sopra appunto la minigonna Cadamuro (molto larga da sotto:rientra di molto - ndr). Sono state proprio queste le appendici aereodinamiche più rognose da installare:il fatto che si estendessero di molto all'interno della sagoma del veicolo e che che ci fosse stata molta ma molta "aria" fra i loro punti di ancoraggio alla scocca e la scocca stessa,ha richiesto il sapiente ausilio di spessori in barre di Nylon rinforzato in maniera che si eviti in qualunque maniera di spanciare,di creparle e di rovinarle.Ovviamente la qualità della vetroresina Cadamuro è eccezzionale: molto ma molto resistente e questo ne fa un punto di forza contro sassolini,ghiaia,rami e tutte le porcherie che si possono "incontrare" proprio nel sottoscocca e potenzialmente fonte di graffi e picchettature...Da notare che sono ben due dita più basse delle minigonne di serie originali...





Da notare come si è passati dalla colorazione delle griglie del parafango Lester in originale grigio/argento a una più discreta di tipo nero.Come direbbe qualcuno non facciamo questo GTV troppo "..zigalone..".Il tuning selvaggio non gl si addice e rovinerebbe la famora linea di equilibrio tra sportività e design raffinato che cerchiamo sempre,con buon senso,di mantenere sin dall'inizio dei lavori di modifica all'estetica originale.D'altronde ritoccare una base Pininfarina è sempre un azzardo pericoloso..:-)





Muso col sottospoiler Cadamuro VOLUTAMENTE mosaicizzato per non rovinare la sorpresa delle foto finali:si intravede pero' la lucentezza del cofano nuovo.Prima anche se trattato col polish si intravedevano le macchie causate da resina ed escrementi di uccelli lasciate essicare sotto al sole (il precedente proprietario non era proprio il massimo come cura per la propria automobile).Ovviamente spicca in mezzo a tanto nero la mascherina seconda serie argentata che proprio va a spezzare l'oceano dello stesso colore.Or ora siamo più bassi davanti di circa due dita:giustamente facendo parte di un body kit omogeneo l'abbassamento è costante dappertutto.Non si sposa affatto male con l'estrattore posteriore Lester in quanto il GTV,come tutte le Alfa Romeo prodotte negli anni 90,mantiene di suo la conformazione laterale "a coda di rondine" (per quanto sia scemo come termine tecnico non ce lo siamo inventati noi ma il designer "da Silva" nella creazione di 145/146...- ndr ) e quindi il tutto è omogeneo.

Domani dovrebbe essere in fase di montaggio degli ammortizzatori KONI e in fine settimana la sostituzione dei collettori di scarico e annelli tenuta della Turbina...

Ah giusto una precisazione...grazie al cielo che sul nostro libretto di circolazione c'e' CHIARAMENTE scritto che possiamo montare appendici aereodinamiche sin dall'immatricolazione.Questo sicuramente ci eviterà una super rogna ogni qualvolta sia in provincia che fuori verremmmo eventualmente fermati...:-)

Nessun commento :

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required