15 novembre 2015

Il collaudatore della 75 prova la 4C Spider - Davide Cironi drive experience [VIDEO]



Ecco quali erano state le mie impressioni sulla breve prova Alfa 4c Spider.


Agli amici Alfa Romeo.

Dopo la visita al Museo Storico Alfa Romeo con l'amico Davide Cironi, che di nuovo ringrazio; ieri, sempre con Davide Cironi ho avuto il piacere di vedere nuovamente e fare una breve prova con la bellissima Alfa Romeo 4c Spider.

Molte persone mi hanno scritto (e di questo ringrazio tutti)
e in alcuni casi mi hanno chiesto, oltre a cosa ne pensassi e se, secondo me, l'Alfa 4c Spider fosse o no una Alfa Romeo. Vorrei rispondere facendo una breve premessa: quando nel 1990 al mio Reparto Collaudo Qualità è stato allestito il primo prototipo pre-serie quasi definitivo della nuova Alfa 155 e mi è stata assegnata per l'inizio dei collaudi-test su strada e su pista, prima di salire a bordo per l'inizio collaudi l'ho guardata molto attentamente - normale procedura - un'occhiata alla linea, controllo allineamenti vari porte, cofani, aspetto interno eccetera e devo dire che, rispetto alla precedente Alfa 75 mi sembrava che quella fosse la sorellina minore.

Questo è stato il primo impatto naturalmente: in genere un modello nuovo che vedi per la prima volta ti "colpisce" molto. Poi ho iniziato a guidarla e subito mi sono adattato a quella vettura e da quel momento l'ho considerata un'Alfa Romeo, perché quello era il mio lavoro e quella era una vettura preparata in Alfa Romeo. Non aveva molta importanza per me sapere chi l'avesse "pensata" e voluta: era nata per essere un'Alfa Romeo.



Tornando ora alla prova Alfa 4c Spider - prova di breve durata, qualche minuto, prima come passeggero, poi alla guida - devo dire che mi ha veramente impressionato in maniera positiva. Ottima la posizione di guida, interni molto belli, allineamenti porte e cofani ottimi. Dato il lavoro di collaudatore che facevo quando ero ancora in Alfa Romeo, sono subito andato alla ricerca di eventuali difetti (chiamiamola deformazione professionale) iniziando la marcia, appunto: posizione di guida, facilità di manovra dei comandi cambio dietro il volante, eventuali rumorosità, rombosità e vibrazioni trasmesse alla scocca da motore e impianto scarico, scarso isolamento acustico in abitacolo - cose che, per la verità, mi aspettavo di trovare date le caratteristiche rivolte in particolare all'essere sportivo della vettura più che al comfort.

Qualche accelerata percorrendo una rotonda con asfalto bagnato per la breve pioggia e la vettura, senza l'intervento di apparati elettronici, non si è scomposta: oserei dire perfetta. Devo anche dire che il rombo, ascoltato dall'esterno in partenza della vettura, è ben appropriato, cosa che in un primo tempo non mi aveva convinto. Bene, ho cercato difetti che non ho trovato e ho trovato pregi che non mi aspettavo di trovare. E va bene, un piccolo difetto l'ho trovato, ed è un passaggio di vibrazione al pianale lato passeggero, sotto a dove si appoggiano i piedi, seduti al lato destro, brevissimo in accelerazione e direi intorno ai 2000 giri. Cosa da poco, ma qualcosa dovevo trovare.

Chissà, magari un giorno, mi piacerebbe fare una prova completa. Quindi, mi ricollego a quanto scritto all'inizio: io sapevo che avrei provato una vettura di Marca Alfa Romeo e devo dire che l'ho "sentita" Alfa Romeo con un cuore Alfa Romeo, il quale mi ha trasmesso ancora forti emozioni che certo non avevo mai dimenticato. Lo scambio di impressioni con Davide ci ha trovati d'accordo nel giudizio finale. Grazie ancora all'amico Davide Cironi che mi ha fatto vedere e provare questa bellissima vettura.

Nessun commento :

AdSense

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER DEL SITO







Subscribe to our mailing list


* indicates required